Scoprite il set di FilmLab e le prime immagini di “Due mesi e mezzo”, l’omaggio al cinema di Ciak

Due mesi e mezzo

Romantici, sognatori e originali. Sono i corti prodotti durante la nuova edizione di FilmLab, il Workshop di Alta Formazione presentato da OffiCine (un progetto IED e Anteo) insieme a Oltre (brand di Miroglio Fashion) e Ciak. Sotto la Supervisione Artistica di Silvio Soldini, autore di Il colore nascosto delle cose e Il fiume ha sempre ragione, troupe di aspiranti film-maker hanno realizzato tre cortometraggi, dal soggetto alla post-produzione, con il supporto delle aziende partner. I giovani talenti sono stati affiancati da grandi professionisti del cinema come Davide Lantieri, Doriana Leondeff, Italo Petriccione, Paolo Cottignola, Gabriella Giannattasio, Giorgio Garini, Davide Fois, Valentina Cicogna, con il coordinamento di Mattia Colombo.    Due mesi e mezzoGiuseppe Cardaci firma la regia di Due mesi e mezzo, l’inedito corto di Ciak. Protagonista d’eccezione Anna Ferzetti che interpreta Silvia. Il cuore della ragazza soffre ancora per Stefano (Alessandro Tedeschi) riapparso nella sua vita all’improvviso, dopo essere sparito per mesi. Seguendo il consiglio della sua migliore amica, la fiera Marta (Orsetta Borghero), Silvia concede all’uomo un ultimo appuntamento che però si trasforma in un susseguirsi di visioni cinematografiche. Da un duello western alle atmosfere cupe di un noir, passando per un serrato confronto in stile Kill Bill, fino al brio del musical e al romanticismo del mélo: i sogni a occhi aperti della protagonista coinvolgono tutti gli spettatori, e non solo i più cinefili, in un omaggio alla settima arte e alle sue icone.

Niccolò Valentini ha diretto invece Le orbite tangenti per American Express. Al centro della scena troviamo Francesco Scianna e Martina De Santis, che prestano i volti a Marco e Sofia. Il destino li ha fatti incontrare, ma le loro esistenze sembrano aver preso strade diverse tra desideri e rimpianti. In uno scenario che ricorda Sliding Doors, la coppia affronterà un difficile conflitto interiore: è meglio seguire i propri sogni o scegliere l’amore?

Infine Black Out, il cortometraggio diretto da Sara Cardillo e supportato da Oltre, conta su un quartetto di interpreti: Silvia D’Amico, Flavio Parenti, Barbara Ronchi e Angelica Leo. La storia ruota attorno a Camilla, una pubblicitaria che decide di rifugiarsi in una villa di campagna per portare a termine un importante incarico di lavoro. Prima di partire la donna lascia un messaggio agli storici amici Marco, Gaia ed Emma, che però ne fraintendono il contenuto. In una spirale d’agitazione i tre si precipitano in aiuto della
protagonista, scombinando tutti i suoi piani. Dopo essere stati distribuiti a FuoriCinema (la
rassegna cinematografica ideata da Cristiana Capotondi e Cristiana Mainardi in programma a Milano), i tre cortometraggi saranno resi disponibili in Dvd da CG Entertainment.

Si ringraziano per il corto di Ciak: Bistrot Duomo, Cotril, Kia, Maliparmi, Gianluca Mech – Tisanoreica, Tenuta Quvestra, Valmora.

Scoprite il backstage di Due mesi e mezzo:

Ecco una gallery dedicata al set di Due mesi e mezzo: