Addio a Mattia Torre: si è spento a 47 anni lo sceneggiatore di Boris

Si è spento a soli 47 anni Mattia Torre, il geniale sceneggiatore della serie tv Boris, autore televisivo e regista. Era malato da tempo. Dal suo romanzo autobiografico, che racconta con intelligenza ed ironia la sua esperienza contro il tumore, è stata tratta la serie tv La linea verticale con Valerio Mastandrea: per ricordare l’autore, domani dalle 15 Rai3 trasmetterà una maratona con tutte le otto puntate della serie.

Sempre a sei mani con i co-autori di Boris Luca Vendruscolo e Massimo Ciarrapico, Torre aveva firmato anche la regia e la sceneggiatura della commedia Ogni maledetto Natale, con Alessandra Mastronardi e Alessandro Cattelan, che sarà mandato in onda questa sera su Raimovie. È stato per anni autore televisivo (per Parla con me di Serena Dandini e Dov’è Mario? con Corrado Guzzanti), e teatrale (suoi i monologhi In mezzo al mare, interpretato da Valerio Aprea e Migliore, da Valerio Mastandrea).

Torre stava lavorando al suo prossimo film Figli, in programma per il 2020, in cui avrebbe dovuto dirigere Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi e Stefano Fresi.