Addio a Pietro Coccia, fotografo e amico gentile

PIETRO COCCIA

Ci ha lasciato un amico che per una vita intera ha fotografato il grande cinema e contribuito a fare più bello Ciak insieme a noi. Pietro Coccia è scomparso improvvisamente a Roma lasciandoci attoniti e addolorati. Il nostro prossimo appuntamento sarebbe stato al Ciak d’Oro, dove Pietro era una presenza fissa da trent’anni.

Pietro Coccia è stato un instancabile testimone del cinema e dei festival in ogni parte del mondo. Lo si poteva incontrare sul red carpet della Mostra di Venezia, al Festival di Cannes, alla Berlinale, negli eventi più importanti della settima arte, da New York alla Cina. Sempre a fianco del cinema italiano, con garbo e gentilezza. Per questo Pietro era amato da tutti: sono tanti gli attori, gli artisti e i colleghi che gli hanno reso omaggio sui loro profili social. Noi lo ricorderemo anche sul prossimo numero di Ciak.

Pietro, ci mancherai moltissimo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Giallini (@marco_giallini_official) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La tensione mi assale, la prima del film è fra pochi minuti. Piacera’? Sarò all’altezza? Bisogna fare le fotografie per la stampa. Un plotone di teleobiettivi mi fissa, da dietro quei vetri riconosco la voce di sempre che mi chiama: “Pierfrancesco “, è la voce di Pietro Coccia. Lui c’è sempre stato , dai miei primi film fino alla scorsa settimana. Quella voce è ormai di famiglia e sentendola mi calmo, quella voce mi dice che comunque andrà il film ci sono cose più importanti come l’amicizia, la gentilezza, la generosità. Quella voce adesso dovrò ricordarla perché Pietro, come sempre con garbo, se n’è andato. Mi mancherai.

Un post condiviso da Pierfrancesco Favino (@pierfrancescofavino) in data: