“Aglien”: l’incredibile e folle omaggio al capolavoro di Scott girato a Piombino

C’è un fan di Alien così appassionato, così ossessionato dal capolavoro di Ridley Scott da aver ricostruito l’astronave Nostromo nella sua cantina di casa. E da averci girato dentro un intero, demenziale film omaggio. È Aglien di Andrea Camerini, piombinese, classe ’73, regista, autore televisivo e radiofonico ma anche disegnatore satirico e cartoonist (per Il Vernacoliere, Crozza Italia, Striscia la notizia). Camerini ha scritto, diretto e realizzato una versione “alternativa”, dissacrante, demenziale e assolutamente non richiesta di Alien, appunto Aglien, che dal 5 maggio arriva in Dvd edito da Federal Video e distribuito da CG Entertainment.

Volete un assaggio? Guardate il trailer qui sopra!

Il regista, letteralmente folgorato dal lavoro di Scott e desideroso di mostrargli il suo lavoro, ha ricostruito tutti i set serviti nel film nella cantina di famiglia, ovviamente all’insaputa dei parenti; una vera e propria astronave allestita usando materiali di fortuna e di recupero, come vecchie lavatrici, televisori scassati e tanta, tantissima fantasia, con una resa finale fantastica e decisamente verosimile, in grado di competere con le produzioni “vere”. Riuscirà un giorno Camerini a incontrare Scott?

Ecco la sinossi, ufficiale tutta da ridere: Tu’ Mader, il  computer di bordo dell’astronave NOSTRONZO si attiva e sveglia dall’ipersonno l’equipaggio che riposa da anni nei tubi criogeni, perché ha ricevuto un messaggio alieno proveniente dal pianeta LI0586. Una volta atterrati, gli sventurati astronauti scopriranno che il messaggio di aiuto si rivelerà essere una minaccia.

L’incredibile Aglien ha già vinto parecchi premi in tutto il mondo: 5 awards al LAWEB di Hollywood, MIFF al Milano film festival e una menzione speciale al Roma Web Fest.