Al Sundance Film Festival il regista italiano Ronny Trocker in concorso con “Human Factors”

Il filmmaker e produttore originario di Bolzano presenta il suo ultimo film, una co-produzione Germania-Italia-Danimarca.

Human Factors ha la sua anteprima mondiale il 29 gennaio 2021 nel World Cinema Dramatic Competition del Sundance Film Festival, che quest’anno si tiene in versione digitale dal 28 gennaio al 3 febbraio.

Prodotto dalla tedesca Zischlermann Filmproduktion in co-produzione con Bagarrefilm – società fondata dallo stesso Trocker a Castelrotto in Alto Adige – e in collaborazione con la danese Snowglobe, questo progetto è sostenuto da IDM Film Fund & Commission in fase di pre-produzione e produzione e ha ottenuto molto interesse all’European Film Market di Berlino, nella sezione dedicata alle co-produzioni. Le vendite internazionali sono curate da Heretic Outreach. Nel cast del film: Sabine Timoteo, Mark Waschke, Jule Hermann, Wanja Valentin Kube, Daniel Séjourné e Hannes Perkmann.

Human Factors affronta la difficile ricerca della verità nel nostro mondo iper-mediatizzato, analizza le possibilità di comunicazione all’interno di un microcosmo familiare all’apparenza perfetto e il fallimento cui queste vanno incontro. Una famiglia europea modello, genitori benestanti, figli bilingui, una casa vacanze al mare sulla costa belga. Una misteriosa effrazione in casa, che sembra inizialmente avvicinare i vari componenti della famiglia, scardina invece i rapporti e la fiducia reciproca, mostrando la fragilità della verità e il potere che può assumere ogni prospettiva individuale.

“Volevo raccontare il malessere generale che c’è nella nostra società contemporanea partendo dal microcosmo della famiglia. Il film è costruito sulle molteplici prospettive dei personaggi – spiega infatti Ronny Trocker – ognuno percepisce dal proprio punto di vista i fatti che accadono. Un aspetto formale che può non solo aiutare a scavare più a fondo nei conflitti familiari, ma anche offrire allo spettatore diversi punti di accesso alla storia e ai personaggi stessi”.

Ronny Trocker nasce a Bolzano e studia a Buenos Aires. Dopo esperienze lavorative in varie città europee, quando in Alto Adige nasce la Film Fund & Commission, torna per fondare la casa di produzione Bagarrefilm, con la quale lavora in squadra con professionisti locali e partner europei, offre un supporto ai progetti in fase di preparazione e produzione. Quattro anni fa, sempre in Alto Adige, gira Gli eremiti (The Eremites) – grazie anche al supporto di IDM – presentato nel concorso di Orizzonti alla Mostra d’Arte Internazionale del Cinema di Venezia e poi candidato agli European Film Awards nel 2017.