Al via il Festival di Berlino 2020, cosa c’è da sapere sulla Berlinale

Programma, film, ospiti della kermesse che dal 20 febbraio al 1 marzo animerà la capitale tedesca

Inizia oggi la 70esima edizione del Festival di Berlino (20 febbraio – 1 marzo). L’edizione 2020 della Berlinale sarà particolarmente ricca e con una importante rappresentanza italiana. Innanzitutto è la prima sotto la direzione artistica dell’italiano Carlo Chatrian, arrivato quest’anno al posto di Dieter Kosslick e con contratto di cinque anni.

I film italiani in concorso

Due i film italiani tra i 18 in concorso, entrambi con protagonista Elio Germano. Il primo è “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti, in cui l’attore romano veste i panni dell’artista Ligabue (previsto alla Berlinale anche un omaggio a Flavio Bucci, indimenticato interprete di Ligabue in tv). La seconda pellicola italiana al Festival di Berlino 2020 è “Favolacce” dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo, che tornano nella capitale tedesca a due anni di distanza dall’edizione del 2018, quando hanno presentato la loro opera prima: “La Terra dell’Abbastanza”. Nel gruppo degli ‘italiani’ va inserito di fatto anche “Siberia” di Abel Ferrara con Willem Dafoe, una produzione nata nel Belpaese. Fuori concorso, invece, “Pinocchio” di Matteo Garrone nella rassegna Special Gala, e la versione restaurata de “Il Bidone”, uno dei capolavori di Federico Fellini, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita.

Luca Marinelli in giuria

Luca Marinelli è nella giuria presieduta dal premio Oscar britannico Jeremy Irons. Oltre al protagonista di “Martin Eden” e “Lo chiamavano Jeeg Robot”, la giuria del Festival di Berlino 2020 sarà composta da: Berenice Bejo (Argentina/Francia), la produttrice Bettina Brokemper (Germania), la regista Annemarie Jacir (Palestina), il drammaturgo e regista Kenneth Lonergan (Usa) e il critico e regista Kleber Mendonca Filho (Brasile).

Il film d’apertura

Apertura nel segno letterario quella della 70/a edizione del Festival di Berlino 2020 con My Salinger Year (Berlinale Special Gala) che uscirà in sala in Italia distribuito da Academy Two. Il nuovo film di Philippe Falardeau, il regista candidato all’Oscar per Monsieur Lazhar, racconta il mondo letterario di New York degli anni ’90 con umorismo e dolcezza. Il film è tratto dal romanzo ‘Un anno con Salinger’ di Joanna Rakoff (edito in Italia da Neri Pozza) ha per protagoniste la candidata all’Oscar Sigourney Weaver e Margaret Qualley, vista recentemente nell’ultimo film di Tarantino C’era una volta a… Hollywood.

Berlinale 70

La speciale ricorrenza dei 70 anni della Berlinale quest’anno sarà festeggiata anche attraverso sette registi internazionali premiati con l’Orso d’Oro. Tra questi ci sarà anche l’italiano Paolo Taviani, che ha scelto come ospite Carlo Sironi, giovane regista autore di ‘Sole’ già apprezzato a Venezia e a Toronto. La pellicola verrà proiettata il 22 febbraio a seguito di ‘Cesare deve morire’, grazie al quale proprio Taviani ha vinto l’Orso d’Oro 2012.