ALICE NELLA CITTÀ 2015: ECCO TUTTI I FILM IN PROGRAMMA

Belle e Sebastien, Pan, Il piccolo principe, Mustang e Grandma sono solo alcuni dei numerosi titoli inseriti nel programma della XIII Edizione di Alice nella Città!

«Alice nella Città quest’anno conferma la qualità della sua offerta rivolgendosi a un pubblico ancora più vasto che include bambini, ragazzi e adulti, e radicandosi in uno dei quartieri più multiculturali di Roma: con l’aiuto della Festa del Cinema il Pigneto si caratterizza sempre di più come un distretto culturale innovativo, aperto al territorio e partecipato ». Sono le parole di Giovanna Marinelli, Assessore alla Cultura e allo Sport di Roma che, a poco più di venti giorni, insieme ai curatori della rassegna Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, hanno introdotto il nutrito programma di Alice nella Città, l’apprezzata e fortunata sezione parallela e autonoma della Festa del Cinema di Roma (16-24 ottobre). Quest’anno, ci saranno 13 film in Concorso, 10 pellicole presentate nel nuovo spazio del cinema Avorio al Pigneto (sezione Panorama) e ben 4, grandiosi Eventi Speciali. Ma andiamo a scoprirli nel dettaglio:

ALICE NELLA CITTÀ – CONCORSO

Mustang
Mustang

Tra i 12 titoli annunciati (il 13° verrà rivelato nei prossimi giorni) nel Concorso, votati poi da una giuria composta da ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, troviamo Departure del britannico Andrew Steggall; Mustang diretto da Deniz Gamez Erguven, presentato allo scorso Festival di Cannes e candidato francese all’Oscar come Miglior Film Straniero; Returignin Home del norvegese Henrik Martin Dahlsbakken; lo statunitense Scout firmato da Laure Weltz; Grandma, opera scritta e diretta da Paul Weitz; Jack of the Red Hearts di Janet Grillo; il francese The Big Day di Pascal Plisson; Microbe & Gasoline di Michel Gondry. Sempre in Concorso, presentato in collaborazione con la Festa, c’è Four Kings di Theresa von Eltz, poi l’indiana The New Classmate di Ash-winy Iyer Tiwar e, per finire, l’italiano Il Bambino di Vetro diretto da Federico Cruciani.

FUORI CONCORSO

Il piccolo principe
Il piccolo principe

Il Fuori Concorso di Alice nelle Città si apre all’insegna dei buoni sentimenti, con l’anteprima mondiale di Belle e Sebastien – L’Avventura Continua, diretto da Christian Duguay e secondo capitolo della fortunata serie con protagonista il dolce cagnone Belle. L’altro titolo Fuori Concorso è l’atteso Il piccolo principe di Mark Osborne, adattamento animato del classico di Antonie Sanit-Exupéry e doppiato, nella versione italiana, da Toni Servillo, Paola Cortellesi, Stefano Accorsi, Micaela Ramazzotti, Alessandro Gassmann, Giuseppe Battiston, Pif e Alessandro Siani. Ultimo film Fuori Concorso, è invece Iqbal: Bambini senza Paura, una co-produzione italo-francese per un cartone animato con tecnica mista, che mette al centro della narrazione la spinosa tematica del lavoro minorile.

EVENTI SPECIALI:

Pan - Viaggio sull'isola che non c'è
Pan – Viaggio sull’isola che non c’è

Negli Eventi Speciali, come già rivelato nelle scorse ore, spicca l’anteprima italiana di Pan – Viaggio sull’isola che non c’è, diretto da Joe Wright e interpretato da Hugh Jackman, Amanda Seyfried e Rooney Mara. Altra pellicola attesa dai più giovani è sicuramente Game Therapy, con protagonisti Favij, Federico Clapis, Leonardo Decarli e Zoda, i 4 youtubers più famosi del momento che, diretti da Ryan Travis, fanno il loro esordio sul grande schermo. Da citare, come Evento Speciale, anche la proiezione di The Zero Hunger Challenge, diretto da Costanza Quatriglio e, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, dedicato al tema delle Nazioni Unite per Expo Milano 2015: ”Sfida Fame Zero”. A chiudere la rassegna, ci sarà la proiezione in versione completamente ristrutturata di Alice nelle Città, diretto dal grande Wim Wenders.

Ma non finisce qui perché, tutte le opere prime presentate ad Alice nella Città, si contenderanno il premio Camera d’Oro Taodue e ogni proiezione verrà introdotta dalla nuovissima sigla realizzata appositamente da Fabio Mollo, applaudito autore de Il Sud è Niente. «”Youth is Timeless”, questa è l’idea dietro la sigla di Alice nella Città. Un piccolo viaggio attraverso i frammenti di filmati amatoriali che dagli anni ‘20 a oggi raccontano lo sguardo reale e magico dei giovani. Cambiano i decenni, le generazioni, gli abiti, le acconciature, la pellicola passa al vhs per poi diventare digitale, ma quello che rimane intatto è la gioia degli adolescenti », ha dichiarato lo stesso regista, in merito alla bellissima sigla di apertura.

Damiano Panattoni