Addio ad Andrea Camilleri, il papà di Montalbano

Andrea Camilleri

Andrea Camilleri si è spento oggi, 17 luglio, a 93 anni. Il grande maestro della letteratura siciliana, che era ricoverato a Roma dal 17 giugno scorso, è noto al grande pubblico soprattutto per il suo ciclo di romanzi, diventati una delle serie tv più amate di sempre, dedicati al Commissario Salvo Montalbano, interpretato sullo schermo da Luca Zingaretti.

Camilleri è stato un grande narratore, fino alla fine. Nell’ultimo periodo, nonostante da tempo i suoi occhi avessero smesso di funzionare a dovere, stava preparando il debutto alle Terme di Caracalla con lo spettacolo Autodifesa di Caino, che avrebbe dobuto andare in scena il 15 luglio.

Il vero successo, per Camilleri, era arrivato tardi: il primo romanzo dedicato a Salvo Montalbano, La forma dell’acqua, è stato pubblicato da Sellerio nel 1994, quando lo scrittore aveva già 69 anni. La prima stagione della serie tv, invece, arriva nel 1999, prodotta da Carlo Degli Esposti per Palomar e diretta da Alberto Sironi: sono due episodi in onda su Rai Due, e tra Montalbano e il grande pubblico è subito amore.

Dopo vent’anni anche gli ultimi episodi, L’altro capo del filo e Un diario del ’43, andati in onda lo scorso febbraio, registrano ascolti record: più di 11 milioni di spettatori il primo è più di 10 milioni il secondo.

Sui social media sono già in tanti gli artisti, non solo del cinema e della letteratura, che stanno rendendo omaggio al maestro. Per volere della famiglia, le esequie saranno riservate.