Arrow: il boss parla del crossover con The Flash, Supergirl e Legends

Quello che sembra essere il più grande crossover della storia della televisione sta suscitando davvero tante domande ai fan delle serie basate sui fumetti della DC Comics e il produttore di ArrowMark Guggenheim, ha deciso di rilasciare qualche altro dettaglio, in particolare sull’arrivo di Kara/Supergirl e su quello che accadrà nel centesimo episodio della serie dedicata al vigilante in verde.

In primis, Guggenheim ha chiarito come farà un crossover di tre ore a coprire quattro show: “Alcuni lo chiamano un crossover a quattro perché coinvolge quattro show. La mia ulcera richiede che io lo chiami crossover a tre parti. La storia che verrà raccontata avrà un inizio, uno svolgimento e una conclusione: l’inizio in The Flash, lo sviluppo in Arrow e la fine in Legends. Ma Supergirl è una parte davvero importante del tutto, quindi incroceremo quattro show – quattro show in tre parti“.

Ma come farà Kara a raggiungere Barry e gli altri?

Lo scorso anno Supergirl ha fatto intendere che Flash era stato capace di trovare la strada per quella che io chiamo Terra-CBS (dal nome del canale sul quale andava in onda la serie, ndr), ed è ragionevole credere che, con le tecnologie adatte, possa succedere il contrario”, ha spiegato Guggenheim.

Dopo aver scoperto che la terribile minaccia da combattere saranno gli alieni conosciuti come Dominators, infatti, Cisco (Carlos Valdes) e Barry (Grant Gustin) chiederanno aiuto a Kara (Melissa Benoist) e ciò succederà nell’episodio di Supergirl che precederà il crossover.

Una volta che gli eroi realizzeranno di dover combattere contro degli alieni, decideranno che hanno bisogno di uno di loro che stia dalla loro parte. Per fortuna Barry ne conosce uno davvero carino. Non penso che sarà un grande shock per Barry e Cisco riuscire a far arrivare Kara da Terra-CBS, in particolare se pensiamo a tutte le esperienze con Terra-2.

Il crossover, inoltre, coinvolgerà Arrow in modo particolare: come avevamo detto all’inizio, infatti, parte di questo lungo racconto coinvolgerà la centesima puntata della serie. Pare che l’idea di dedicare proprio quel particolare episodio abbia riscosso diverso successo tra i fan e pare proprio che l’episodio di tre ore consentirà ai creatori dello show di esplorare al meglio tutte le vicende di Arrow accadute negli scorsi cinque anni.

Non a caso, da tempo si sa del ritorno di diversi visi noti dello show: oltre a Jamey Sheridan (Robert Queen), Susanna Thompson (Moira Queen) e Katie Cassidy (Laurel Lance), infatti, anche John Barrowman e Neal McDonough riprenderanno i loro iconici ruoli come Malcolm Merlyn Damien Darhk.

Tutti quelli che potevamo avere nell’episodio, sono nell’episodio. E anche quelli che non abbiamo potuto avere, per problemi di programmazioni, lo saranno comunque. Allo stesso tempo hai Flash e Supergirl; sarà davvero divertente. Certo, le nuove reclute avranno un importante ruolo nell’episodio. Sono davvero eccitato“, ha concluso Guggenheim, che ha poi parlato della performance di Oliver.

“Ci sarà un momento nel quale credo che sia la migliore performance di Stephen fino ad ora. Questa scena ha in realtà due momenti e vi spezzerà il cuore. Vi strapperà il cuore dal petto e lo butterà sul pavimento. È davvero commovente. Ed è tutto sulle spalle di Stephen. È incredibile. Willa [Holland] è fantastica in questo episodio. Sono davvero entusiasta, è il centesimo episodio!”