B.A. Film Festival: tutti gli ospiti dell’ultima serata. E oggi arriva Tullio de Piscopo

Si arricchisce il parterre della serata finale del BA Film Festival, in programma domani 25 marzo. Sono tanti gli ospiti che hanno confermato la loro presenza e che verranno premiati in questa XVma edizione, come Massimo Boldi, interprete di innumerevoli commedie di successo al botteghino, che riceverà il premio Stracult. E poi tornerà a Busto l’attrice Veronica Pivetti, presidente della giuria del concorso Baff Short Cuts, mentre Mauro Gervasini, direttore di Film Tv, verrà insignito del titolo di “Eroe della carta stampata”.

Saranno sul red carpet anche le gemelle Marianna e Angela Fontana, protagoniste del bellissimo Indivisibili e la giovane regista Irene Dionisio, il cui film Le ultime cose è stato selezionata all’ultimo festival del cinema di Venezia. Premiati anche lo sceneggiatore Roberto Andò e l’attrice Claudia Potenza, madrina del festival nel 2014, mentre Virgilio Villoresi riceverà un riconoscimento per il suo lavoro nel mondo dell’animazione. Due nomi importanti si aggiungono infine alla lista degli ospiti attesi sabato sera: sono Valeria Bilello, conduttrice televisiva e attrice cinematografica, e il compositore Lele Marchitelli, autore, tra le altre, della colonna sonora de La grande bellezza e della serie The Young Pope, di Paolo Sorrentino.

E sono tanti anche gli ospiti che sono già passati al festival nei giorni scorsi, come la madrina Catrinel Marlon, Carlo Verdone, Eleonora Giorgi, i protagonisti di Slam – Tutto per una ragazza Ludovico Tersigni e Barbara Ramella, Veronica Pivetti, Ivan Cotroneo, Eliana Miglio ed Elisa Amoruso: li vedete tutti nella gallery qui sopra!

Questa sera, intanto sarà la musica a fare da protagonista: al cinema Lux di Busto Arsizio, alle ore 21, arriverà Tullio De Piscopo, il celebre batterista e cantautore, per la proiezione del documentario Pino Daniele – Il tempo resterà, insieme al regista Giorgio Verdelli. De Piscopo, con Joe Amoruso Tony Esposito, James Senese e Rino Zurzolo, è stato uno dei musicisti della storica band di “Vaimò” con cui Pino Daniele si riunì nel 2008, e in seguito ha accompagnato il cantante napoletano in diverse altre tournée, spettacoli e incisioni.

Il film è un viaggio attraverso la musica, i concerti e la vita del grande artista partenopeo con una straordinaria serie di immagini, molte delle quali inedite, testimonianze e performance musicali. «Mi sono fatto guidare dalle canzoni e dalle frasi di Pino – scrive il regista – che sono diventate il filo conduttore del film documentario. Abbiamo voluto fare un percorso emozionale e siamo letteralmente saliti su un autobus che ci ha riportato nei luoghi della Napoli di Pino Daniele, per raccontare la sua idea di musica in movimento perenne, come la società di quegli anni che lui ha interpretato con una cifra innovativa e inimitabile».

Al cinema Mexico di Milano alle ore 21 Mario Sesti presenterà invece il suo documentario Senza Lucio, dedicato al grande cantante Lucio Dalla. Marco Alemanno racconta la vita di Lucio Dalla a partire dal loro primo incontro e il suo percorso umano e musicale in virtù di quella linea di contatto che i due ebbero modo di mantenere nel corso delle loro carriere parallele. Ma non solo Alemanno: ne parlano anche Paolo Nutini, Charles Aznavour, Renzo Arbore, Isabella Rossellini, John Turturro, Paolo e Vittorio Taviani, Renzo Arbore, Toni Servillo e molti altri artisti.

E a proposito di contaminazioni, nel programma di domani sabato 25 marzo c’è anche una masterclass (alle ore 10.30 al Liceo Artistico Candiani di Busto Arsizio) tenuta dalla storica dell’arte Angela Madesani e G.C.Maud su La videoteca Giaccari, un vero e proprio videomuseo delle avanguardie internazionali del secondo Novecento. Luciano Giaccari approdò alla Video Arte negli anni ‘60, quando era attivo a Varese, dopo aver esplorato diversi campi artistici. Diede inizio alla “via italiana al video” e nel 1971 aprì a Milano la sua prima “videosaletta”, uno spazio espositivo di video e un luogo-laboratorio di riflessione teoretico-pratica sul video in Arte. Il cospicuo materiale da lui prodotto o raccolto è conservato a Varese, appunto presso la Videoteca Giaccari. L’evento è inserito in MIBArt Multimedia Festival, la nuova sezione del B. A. Film Festival aperta a opere multimediali e video arte.