Bifest 2020 rimandato causa coronavirus: “Non ci sono le condizioni”

La decisione a causa della difficoltà o impossibilità per una serie di ospiti di accompagnare a Bari i loro film e della restrizione dei voli. Si stabilirà una nuova data

Anche il Bifest 2020 rimandato causa coronavirus. Il direttore del Bif&st-Bari International Film Festival, Felice Laudadio, ha informato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’Apulia Film Commission che, allo stato, non sussistono più le condizioni per garantire alla manifestazione, in programma dal 21 al 28 marzo prossimo, gli esiti desiderati che hanno caratterizzato il festival nei suoi primi 10 anni di attività.

E questo a causa della difficoltà o, in molti casi, dell’impossibilità per una serie di ospiti importanti provenienti da tutto il mondo e dall’Italia, ad accompagnare a Bari i loro film, a tenere le lezioni di cinema e a partecipare ad un evento caratterizzato, come sempre in passato, da una massiccia presenza di pubblico a tutti i suoi appuntamenti.

In particolare hanno inciso la cancellazione di voli e la sopraggiunta indisponibilità di molti ospiti legata alle misure che rendono difficoltoso il rientro nei Paesi d’origine per chi proviene dall’Italia. La Regione Puglia e l’Apulia Film Commission hanno condiviso l’indicazione del direttore Laudadio e, d’intesa, si adopereranno per organizzare a date da destinarsi la celebrazione del Bif&st 2020 anche sulla base dell’accurato e completo programma già predisposto.

Bif&st 2020, apre Bombshell. Da Benigni a Helen Mirren: star in Puglia