BOX OFFICE: “ALICE ATTRAVERSO LO SPECCHIO” VINCE IL WEEKEND

Tornano a crescere presenze e incassi. L’arrivo di Alice attraverso lo specchio e l’ottima tenuta de La pazza gioia e di X-Men: Apocalisse permettono al mercato italiano di tornare a superare nel weekend la fatidica soglia del milione di biglietti venduti. Le presenze fatte registrare per i tre film citati rappresentano complessivamente oltre il 50% dei biglietti staccati. Lanciato in 726 schermi, Alice attraverso lo specchio è il netto vincitore del fine settimana con quasi due milioni di euro incassati e la migliore media schermo, fra i film in programmazione con almeno 10 copie. Per certi versi ancora più positivo è il risultato de La pazza gioia che, al secondo weekend, supera il milione di euro facendo registrare una perdita contenutissima, il 23% rispetto al fine settimana d’esordio. Il film di Virzì con 468 copie supera anche X-Men: Apocalisse, uscito ugualmente la scorsa settimana, che, nonostante una cinquantina di copie in più, si deve accontentare del terzo posto rastrellando, fra giovedì e domenica, 20 mila euro meno di Virzì.

Nelle posizioni di rincalzo del fine settimana si piazzano tre novità: Julieta, 588 mila euro con 315 copie, con una partenza inferiore alle aspettative, determinata probabilmente dagli esiti non entusiasmanti dei più recenti film di Almodóvar, qui tornato ai suoi migliori livelli; Pelè, che, al contrario, è andato oltre le attese: 555 mila euro per 267 schermi occupati e Somnia 306 mila euro con 217 copie. Alla quarta settimana di programmazione, scende in classifica Captain America: Civil War che, nel weekend, ancora in programmazione in 203 schermi, rastrella 255 mila euro, portando il proprio totale a sfiorare gli 11 milioni, cifra che consente al film di scavalcare nel box office stagionale Il ponte delle spie e insediarsi al 9° posto assoluto. Quanto alle novità italiane proposte nel fine settimana, è partito bene Fiore, uscito solo a Roma e Milano, 25 mila euro con 8 copie, un buon viatico per l’allargamento della programmazione previsto a partire da giovedì prossimo, male Fräulein 24 mila euro con 27 copie e Il traduttore 2 mila euro con 12 copie.