BOX OFFICE ITALIA: “MISTER FELICITÀ” DI ALESSANDRO SIANI SUBITO IN TESTA

Finalmente un film italiano conquista al vertice del box office, è la prima volta nel corso della stagione e l’evento non accadeva da molto tempo. E’ successo nella giornata del 1 gennaio con Mister Felicità, che, all’esordio, secondo i dati Cinetel, per altro non ancora definitivi, ha incassato quasi 1,9 milioni di euro, superando nettamente il resto della concorrenza. In ogni caso per Siani sarà impossibile ripetere l’exploit del precedente, Si accettano miracoli, che favorito dal calendario, il film uscì il 1 gennaio 2014, giovedì, cui seguirono tre giorni prefestivi e festivi, superò in soli quattro giorni quota 7 milioni.

Ma tutto il mercato natalizio 2015/16 non è stato particolarmente entusiasmante. Il film di maggior successo del periodo Rogue One A Star Wars Story, attualmente la 6° posto assoluto del box office stagionale, ha totalizzato 8,7 milioni di euro, poco più della metà di quanto rastrellato lo scorso anno dal precedente episodio della saga Il risveglio della forza, che, uscito negli stessi giorni, al 1 gennaio era già piazzato oltre i 16 milioni. Sta marciando discretamente bene Oceania, 7,9 milioni di euro in dieci giorni, 8° posto assoluto nella classifica stagionale, e tuttavia, anche per il crescente aumento di concorrenza nel genere animazione, difficilmente il film ripeterà i maggiori exploit dei campioni Disney. Proprio Oceania ha frenato la partenza di GGG, sotto il milione di euro nel week end d’esordio, superato dal fantasy Passengers, che, uscito in contemporanea, ne ha totalizzati 1,2 milioni.

Per ciò che riguarda i cinepanettoni, in attesa di verificare gli esiti definitivi di Mister Felicità, lo scontro natalizio si è risolto a favore di Poveri ma ricchi, 5,5 milioni di euro, che ha nettamente superato Natale a Londra, 3,9 milioni e stracciato Fuga da Reuma Park, il grande sconfitto delle feste che, rispetto alle attese, ha fatto segnare un risultato disastroso: solo 2,7 milioni.

Franco Montini