BOX OFFICE: “SULLY” SUPERA “ANIMALI FANTASTICI”

Ci voleva un grande film americano per scalzare dal vertice del box office Animali fantastici e dove trovarli. Impresa riuscita a Sully, che, approdato in sala con 465 copie, ieri nella giornata d’esordio, ha incassato 165 mila euro, superando il fantasy tratto dal romanzo di J.K. Rowling, che ne ha rastrellati 129 mila con 430 copie. Per altro va segnalato come le teniture siano sempre più ridotte. Nonostante il successo – l’incasso complessivo ha già superato 11,6 milioni di euro -, Animali fantastici e dove trovarli, che una settimana fa occupava 614 schermi, sotto la spinta di una serie di nuove uscite, in pochi giorni ne ha persi ben 184.

Fra gli esordi, dopo Sully, il risultato più ricco, sebbene in perdita rispetto Matrimonio al sud, precedente titolo della stessa serie, uscito un anno fa, è quello di Un Natale al sud, primo arrivo fra gli immarcescibili cinepanettoni, che, lanciato con 307 copie, ha incassato 79 mila euro. Inevitabilmente in discesa La cena di Natale con 53 mila euro, meno 31% rispetto a giovedì scorso e Snowden 36 mila, con una perdita, sempre rispetto alla giornata d’esordio di una settimana fa del 39%. Fra le novità non decolla Free State of Jones, che esordisce solo con 19 mila euro nonostante i 216 schermi occupati. Al contrario, per ciò che riguarda le copie in distribuzione, da segnalare il caso de La stoffa dei sogni, che, nonostante le entusiastiche accoglienze critiche, è arrivato in sala solo con 9 copie: un numero troppo esiguo perché il pubblico possa accorgersi del film.