Box office Usa: l’horror “IT” già oltre i 60 milioni di dollari

Diciamolo chiaramente, l’estate cinematografica Americana, in termini di incassi ovviamente, è stata la più moscia degli ultimi anni con tanti film che non hanno mantenuto le attese (Baywatch, La Mummia, La Torre Nera, Transformers-L’ultimo cavaliere, Valerian e la città dei mille pianeti tanto per fare qualche nome). Ma dulcis in fundo (mai espressione pseudo-latina fu tanto azzeccata) è arrivato l’inquietante Pennywise the clown per dare una scossa a un mercato che nel mese di settembre non ha mai regalato grossi guizzi. Costato 35 milioni di $, IT, adattamento cinematografico dell’omonimo best-seller di Stephen King, ha già riscritto le regole dell’horror con incassi pazzeschi degni dei migliori blockbuster in circolazione (60 milioni di $, 218 totali e 371 worldwide). Il record de L’esorcista (senza tener conto dell’inflazione) è a un passo e il regista Andres Muschietti è già al lavoro sul sequel.

Le new entry American Assassin e Madre! hanno provato a fare controprogrammazione ma con scarsi risultati. L’action-thriller di Michael Cuesta con Dylan O’Brien e Michael Keaton si è piazzato in seconda posizione con 14.8 milioni (21 totali), mentre il mistery-drama di Darren Aronofsky, con Jennifer Lawrence e Javier Bardem, ha ottenuto la terza posizione con soli 7.5 milioni di $ (13 complessivi) e il peggior Cinemascore possibile (F) che farà prestissimo piombare il film del regista di The Wrestler e Noah nell’oblio.

Home Again con Reese Witherspoon è quarto con 5.3 milioni (17 totali) seguito a metà classifica dall’action-comedy Come ti ammazzo il bodyguard (3.5 milioni e 70.3 globali). Annabelle: Creation, sesto, continua a ben comportarsi (è in top-ten da 6 settimane) e incassa altri 2.6 milioni (99 casalinghi e 291 in tutto il mondo). In settima e ottava posizione, distanziati da poche centinaia di migliaia di $, troviamo rispettivamente Wind River (2.5 milioni e quasi 30 totali) e il film d’animazione Ballerina (2.1 milioni, 18 casalinghi e 102 internazionali). Nelle ultime due posizioni della top-ten due blockbuster che quest’estate il loro dovere l’hanno fatto: Spider-Man: Homecoming e Dunkirk. Il cinecomic Marvel è nono con 1.8 milioni (330 totali e 861 worldwide), mentre il war-movie di Christopher Nolan chiude la classifica con 1.3 milioni di $ (185 casalinghi e 508 complessivi).