Box office, Bohemian Rhapsody inarrestabile: superati i 13 milioni di euro

C’è un solo film a dominare il mercato: è Bohemian Rhapsody che, anche nella giornata di ieri, segnata dall’arrivo di cinque novità, si conferma al vertice del box office con ampio margine di vantaggio rispetto al resto della concorrenza. Il film su Freddie Mercury ieri ha raccolto 231 mila euro, e, superando in totale quota 13 milioni, è diventato il titolo di maggior incasso della stagione.

Alla terza settimana di programmazione, l’andamento di Bohemian Rhapsody è naturalmente in ribasso, ma l’obiettivo dei 15 milioni appare del tutto realistico. Ieri, giovedì 13 dicembre, alle spalle del film fenomeno si sono piazzate tre novità, nell’ordine: Un piccolo favore, che, con 282 copie, ha rastrellato 80 mila euro, facendo segnare un risultato superiore alle attese; Macchine mortali ne ha raccolti 77 mila, ma i 403 schermi occupati, sono dimostrazione di un esito modesto; segue Il testimone invisibile che ha raccolto 44 mila euro con 384 copie ed anche in questo caso non si può parlare di un successo. Fuori dalla top ten di giornata le altre due novità, che hanno puntato su uscite con un numero di copie ridotte: 50 per Lontano da qui, che ha incassato 4,5 mila euro, e solo 9 per La donna elettrica con 1,6 mila euro raccolti.

Rispetto al precedente giovedì, il risultato complessivo è in calo; i biglietti staccati sono scesi da 157 mila a 114 mila, ma sostanzialmente la diminuzione è stata determinata dalle minori presenze di Bohemian Rhapsody.