Box office: vola solo Animali fantastici – I crimini di Grindelwald

Continua l’ascesa verso il vertice del box office di Animali fantastici: i crimini di Grindelwald che si aggiudica il primo posto anche nel fine settimana 22-25 novembre, incassando 2,6 milioni e portando il proprio totale a superare quota 10 milioni. In soli undici giorni di programmazione, il fantasy prequel di Harry Potter è già al terzo posto assoluto della classifica stagionale.

All’exploit di Animali fantastici 2 non ha tuttavia corrisposto un risultato altrettanto positivo per il resto della programmazione; anzi, complessivamente, l’esito del week end è il peggiore fra tutti quelli di ottobre e novembre. Dietro il film fenomeno si è infatti registrato il vuoto e nessun altro titolo ha raggiunto il milione di euro: il miglior risultato è stato quello di Robin Hood-L’origine della leggenda, che, all’esordio con 370 copie, si è fermato a 849 mila euro, precedendo Lo schiaccianoci e i quattro regni, che, alla quarta settimana di programmazione, ha raccolto 525 mia euro per un totale di 8,9 milioni. Fra le novità, nel rapporto copie/incasso l’esito più confortante è quello della commedia nazionale Troppa grazia, che, con 158 schermi occupati, ha rastrellato 458 mila euro, facendo segnare, dopo Animali fantastici 2, la migliore media copie. Ma il cinema italiano in generale continua a stentare: il film di maggior successo del box office stagionale, Ti presento Sofia con 2,8 milioni di euro, è al 15° posto e nei primi trenta si conta solo un altro titolo Euforia. Anche l’esordio de Il vizio della speranza, pur vincitore del Premio del Pubblico alla Festa di Roma, non è stato premiato dagli spettatori delle normali sale cinematografiche: meno di 132 mila l’incasso per 155 copie. Fra le novità, sia in termini assoluti che nel rapporto copie/schermo hanno fatto meglio del film di De Angelis Morto fra una settimana 294 mila euro con 234 copie; Conta su di me 251 mila con 228 schermi occupati; A private war 208 mila con 232 copie.