Box office: weekend in ripresa per il cinema “Made in Italy”

Prosegue il buon andamento del mercato: anche questa settimana, da giovedì 25 a domenica 28 gennaio, il numero dei biglietti venduti è superiore a 1,7 milioni e l’incasso si è mantenuto oltre gli 11 milioni di euro. Altra buona notizia, in testa al box office c’è nuovamente un film italiano, l’esordiente Made in Italy, che, con 430 copie in programmazione, ha totalizzato 1,4 milioni di euro. Un ulteriore elemento confortante è che fra i primi dieci incassi del fine settimana ci sono cinque produzioni nazionali, più una coproduzione. Scende inevitabilmente Benedetta follia, nel week end al quarto posto, con un incasso di 907 mila euro e un totale arrivato alla terza settimana di programmazione a 7,7 milioni. Quinto posto per Il vegetale con 894 mila euro; sesto per Ella & John con 827 mila; e in settima posizione Chiamami con il tuo nome, che, con sole 143 copie, incassa 781 mila euro, mettendo a segno la migliore media schermo del fine settimana. Infine all’ottavo posto un altro esordio, Finalmente sposi, 520 mila euro con 161 schermi occupati.

Fra gli esordi, dopo Made in Italy, la miglior performance è quella del thriller L’uomo sul treno con 1,1 milioni di euro per 243 copie, che nel fine settimana ha preceduto di un soffio L’ora più buia, che in totale ha già superato 2,5 milioni e che sta facendo segnare un ottimo andamento. Intanto da segnalare nella classifica assoluta stagionale, il fatto che Assassinio sull’Orient Express ha superato l’incasso di It, scalzando l’horror dal terzo posto, alle spalle di Cattivissimo me 3 e Star Wars: gli ultimi Jedi, mentre Come un gatto in tangenziale ha superato i 9 milioni di euro, confermandosi il film italiano di maggior successo della stagione e raggiungendo l’ottavo posto assoluto del box office.