BRICK MANSIONS

In sala dal 1° maggio

id. Francia/Canada, 2014 Regia Camille Delamarre Interpreti Paul Walker, David Belle, RZA Sceneggiatura Luc Besson, Robert Mark Kamen Produzione Claude Leger, Jonathan Vanger Distribuzione Eagle Pictures Durata 1h e 29′
www.brickmansionsilfilm.it
Nella distopica Detroit del futuro prossimo, i criminali vivono tutti in una zona della città chiamata Brick Mansions, separata dal resto da un muro invalicabile.
Ma il poliziotto infiltrato Damien Collier (Walker) non vede l’ora di scavalcarlo per arrestare il boss della droga Tremaine (RZA), responsabile della morte di suo padre. Trova un inaspettato partner in Lino (Belle), a cui Tremain ha rapito la fidanzata. Remake del francese Banlieu 13 (2004) dello stesso sceneggiatore Luc Besson, sempre più lanciato in una carriera parallela di reuccio dell’exploitation, un vero e proprio Roger Corman del 2000. Adrenalina, violenza, inseguimenti, esplosioni, complotti, politici corrotti e parkour, una pratica ludico-sportiva che sta conquistando il mondo. L’ha inventata il francese David Belle, coprotagonista anche del film originale. Questo, diretto dall’esordiente Camille Delamarre, ex montatore, è dedicato a Paul Walker, scomparso l’anno scorso, poco dopo aver finito le riprese. Il suo personaggio, gran pilota, è molto simile al Brian O’Conner della serie Fast and furious. — Ma.Gio.