Buon compleanno Tom Hanks!

Vincitore di due premi Oscar e quattro Golden Globe, ha interpretato personaggi entrati nella storia del cinema, registrando grande consenso da critica e pubblico. Spegne oggi 64 candeline. La photo gallery.

Sully

Dopo aver studiato recitazione alla California State University di Sacramento, debutta nel mondo dello spettacolo negli Anni 80 in televisione, ma il primo ruolo di rilievo è quello da protagonista nel film Big del 1988, per il quale vince un Golden Globe e riceve una nomination agli Oscar.

Sono, però, gli Anni 90 quelli della definitiva consacrazione: per il ruolo da protagonista in Philadelphia (1993) che Tom Hanks conquista il suo primo Oscar in carriera come miglior attore. Nella pellicola di Jonathan Demme, l’attore veste i panni di Andy Beckett, un brillante avvocato gay che scopre di essere affetto dal virus dell’HIV. A causa della sua malattia e del suo orientamento sessuale viene licenziato, ingaggiando una dura battaglia legale.

Nel 1995 arrivano un altro Oscar e un altro Golden Globe per Forrest Gump (1994), di Robert Zemeckis. Questo successo gli consente di entrare nel ristrettissimo gruppo di attori capaci di vincere la statuetta degli Academy per due volte consecutive.

Un anno dopo Forrest Gump, nel 1995 esce Apollo 13, il racconto della drammatica missione della Nasa del 1970. Tom Hanks interpreta il comandante Jim Lovell. Oltre a Forrest Gump, Tom Hanks avrà modo di lavorare ancora con il regista Robert Zemeckis nel 2000, per il film Cast Away.

Un altro capolavoro che lo vede coinvolto è Salvate il soldato Rayan, del 1998 (nella foto, uno scatto del set). La pellicola, peraltro, inaugura il fortunato sodalizio con il regista Steven Spielberg, con il quale Hanks collaborerà ancora in Prova a prendermi del 2002, The Terminal del 2004, Il ponte delle spie del 2015 e The Post del 2017.

Tom Hanks ha anche prestato la voce allo sceriffo Woody nella celebre saga di animazione di Toy Story, giunta nel 2019 al suo quarto capitolo. Con Ron Howard Tom Hanks lavora anche alla celebre trilogia tratta dai romanzi di Dan Brown: Il codice da Vinci del 2006, Angeli e demoni del 2009 e Inferno del 2016.

Nel 2017 lavora sul set di The Circle con Emma Watson. Sempre nello stesso anno gira The Post, diretto ancora una volta da Steven Spielberg, che racconta la vicenda della pubblicazione dei Pentagon Papers, documenti top secret del dipartimento della difesa degli Stati Uniti d’America, prima sul New York Times e poi sul Washington Post nel 1971. Nel cast anche Meryl Streep nei panni Katharine Graham, proprietaria del Post.

L’ultima fatica è Greyhound, ambientato durante la seconda guerra mondiale e scritto e interpretato da Tom Hanks: avrebbe dovuto debuttare nelle sale cinematografiche a giugno. Poi è arrivata la pandemia di Coronavirus e la successiva decisione di affidarsi alla distribuzione via streaming: il 10 luglio esce così su Apple TV+.