Cannes 2020, Fremaux: “Possibile collaborazione con Venezia”

A causa del coronavirus è saltato il rinvio del festival a fine giugno. Il direttore a Variety: "Già all'inizio della crisi io e Alberto Barbera avevamo pensato di fare qualcosa insieme"

Per Cannes 2020 ora la priorità è definire il calendario, evitando sovrapposizioni e immaginando eventuali collaborazioni. Dopo l’annuncio che, a causa dell’emergenza coronavirus e delle ulteriori restrizioni annunciate dal presidente francese Macron, la manifestazione non si svolgerà in estate, il direttore Thierry Fremaux ha rilasciato un’intervista a Variety nella quale chiarisce le “nuove modalità” allo studio per svolgere il festival.

Scrive Variety: “Il direttore parla di un possibile slittamento in autunno e di una potenziale collaborazione con Venezia se il festival francese venisse definitivamente cancellato”. Fremaux ha dichiarato che: “Il festival di Cannes spera di essere comunque presente in autunno”.

Se questo non fosse possibile si studiano alternative: “Ho parlato molto con Alberto Barbera, direttore del Festival di Venezia, anche lui molto preoccupato della situazione. Già dall’inizio della crisi abbiamo pensata alla possibilità di fare qualcosa insieme se Cannes venisse cancellato. Stiamo continuando a parlarne”. Infine, sempre il direttore del Festival di Cannes: “Altri festival ci hanno invitato: Locarno, San Sebastian, Deauville. Sono gesti che ci toccano molto”.

Cannes 2020, è ufficiale: “Il festival non si svolgerà nella forma consueta”