Centro Sperimentale e Lucky Red insieme per il futuro del cinema

L'idea è quella di dare agli studenti della Scuola Nazionale di Cinema un accesso privilegiato alla produzione

Cinema e coronavirus, si pensa alle regole per la riapertura dei set

Uniscono le forze il Centro sperimentale di Cinematografia e Lucky Red, perché “in un momento così difficile per il Paese e per l’industria cinematografica, che come molti settori soffre dello stallo causato dalla diffusione del coronavirus, l’antidoto è guardare al futuro, porre le basi per una ripresa più forte e di qualità quando l’emergenza sarà passata”.

La più antica e prestigiosa scuola di cinema, di fama e prestigio mondiali, punto di riferimento per lo sviluppo e la creazione cinematografica, e la società indipendente, attiva da oltre trent’anni nella produzione e nella distribuzione di film di qualità, provano a guardare oltre il momento.

L’idea è quella di dare agli studenti della Scuola Nazionale di Cinema un accesso privilegiato alla produzione iniziando un percorso creativo attraverso la proposta di soggetti e sceneggiature alla società. Un canale diretto che possa mettere alla prova gli studenti della scuola, dando loro la possibilità di confrontarsi in modo concreto con il mondo della produzione attraverso una delle società più attive sul mercato.