CIAK BIZARRO! LINO BANFI E LE FRISE IGNORANTI

DI MARCELLO GAROFALO

Un idolo dei CatecumeniYeeeuuuch, ovvero Lino Banfi, è in un film apparso fugacemente sugli schermi a fine aprile, ovvero “Le frise ignoranti” (Antonello De Leo, Pietro Loprieno, 2015), una commedia “on the road” di ambientazione pugliese in cui è protagonista di una breve e spassosa scenetta nei panni del neoborbonico cavalier Lanotte, che inscena folli ricostruzioni di battaglie risorgimentali, nelle quali sono i garibaldini a essere sconfitti a colpi di frutta marcia. L’occasione gli è altresì gradita per pronunciare la sua famosa battuta: “Ti spezzo la noce delcapocollo”.

Seppur compromesso da una sceneggiatura pasticciata e frettolosamente messa in scena, il film preserva una certa freschezza grazie alla fotografia brillante di Gianni Mammolotti, a una colonna sonora (fin troppo) “tarantinata” di Pivio e Aldo De Scalzi, al cast di giovani interpreti, tra i quali giganteggia, e non solo per il fisico, Nicola Nocella già distintosi al fianco di Christian De Sica in “Il figlio più piccolo” di Pupi Avati. Tra gli altri un divertente Dario Bandiera nel ruolo dell’impresario della band “Le frise ignoranti”, un arguto Francesco Pannofino ed Eva Riccobono sexy e – Holy Socks – pure spiritosa!

BIZZARROLino-Banfi