CIAK HOME: il numero di gennaio

pulsante CLICCA QUI
Cari lettori,
molto probabilmente siete ancora alle prese con gli ultimi strascichi di pranzi e cenoni, ma tra una fetta di panettone, un flute di spumante e un fuoco d’artificio anche noi di CHILI vogliamo entrare nelle vostre case e celebrare con voi l’arrivo del 2015 annunciandovi alcune grandi e importanti novità che ci riguardano.
Come avrete probabilmente intuito già dal titolo (e dalle immagini), o avrete forse avuto modo di leggere nelle scorse settimane su qualche quotidiano cartaceo oppure online, CHILI diventa grande e si prepara a un grande passo, ai limiti dello spericolato: lo sbarco in Europa.
La decisione era nell’aria già da un po’ di tempo e i confortanti risultati di crescita in Italia dell’ultimo anno (siamo arrivati a quota 400.000 utenti) ci hanno dato il coraggio necessario per velocizzare ulteriormente un processo che sarebbe stato comunque inevitabile.
Anche se i problemi ‘tecnologici’ del nostro Paese sono sotto gli occhi di tutti, questo ovviamente non significa che abbandoneremo l’Italia o che dedicheremo a voi meno attenzioni.
É innegabile che siamo gravati da un rallentamento informatico evidente, sia per la penetrazione e diffusione della banda larga, sia perché la stessa Pubblica Amministrazione per prima offre ben pochi servizi esclusivamente online, lasciando la popolazione senza veri grossi incentivi ad avere in casa un collegamento veloce alla Rete, ma questo non è certamente il caso di voi lettori di CIAKHome e dei clienti di CHILI, che ogni mese ci seguite sempre più numerosi. Siamo inoltre fiduciosi che il lancio su larga scala dell’Ultra HD, che comincerà a diffondersi dal 2015 e per il quale vi ricordiamo siamo stati scelti da Samsung come uno dei cinque partner ufficiali nel mondo (motivo in più per parlare bene di noi ai vostri amici che ancora non ci conoscono…), aiuterà ad allargare ulteriormente il bacino di utenza del pubblico connesso tramite Smart TV.  Dopo questa lunga – ma doverosa – parentesi, veniamo però al succo del discorso, ovvero come, dove, quando e cosa apriremo (il perché lo abbiamo già accennato).
Ma andiamo con ordine. L’intenzione è di replicare fedelmente il nostro modello di business – totalmente ‘alla carta’ e che ci ha portato ad essere il primo player in Italia come numero di clienti e come offerta di contenuti (oltre 4.500 tra film e serie TV) – anche nei paesi europei in cui stiamo andando.
Avete letto bene, non sarà un solo Paese, ma pianteremo la nostra bandierina in ben quattro nuovi stati. In Austria siamo addirittura già online dal 15 dicembre, poi a metà gennaio sarà la volta della Polonia, cui seguiranno a stretto giro Germania e UK.
Siamo convinti che la nostra formula verrà apprezzata anche dai nuovi clienti al di là delle Alpi, che saranno liberi di scegliere ciò che vogliono vedere senza alcun vincolo di canone mensile (cosa che non possono fare al momento).
Molti di voi a questo punto si staranno chiedendo se siamo impazziti a esportare una realtà italiana in mercati dove esistono competitor più noti e ‘forti’. Contrariamente a quanto si pensa però, non vediamo la presenza di avversari importanti come un problema, bensì come una grande opportunità.
La coabitazione con altri players garantisce infatti una migliore offerta e stimola la sana competizione, spingendo a migliorarsi costantemente, con benefici innegabili per il pubblico.
Il nemico più pericoloso di tutti – lo ricordiamo ancora una volta – è la pirateria. In Italia abbiamo fatto qualche passo avanti in merito, con la creazione di un regolamento che ha finalmente dato ad AgCom il potere di intervenire per vie amministrative, ma molto ancora si può e si deve fare.

Ovviamente vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi, nel frattempo sfogliate il nuovo numero, come sempre ricco di interessanti approfondimenti sulla nostra programmazione.

E anche per questo mese è tutto!
BUONA VISIONE!