Domenica 1 Settembre 2020

Premiato “I Predatori”, l’esordio alla regia di Pietro Castellitto

«Questo è un film corale, ma i personaggi non lo sanno. Ognuno di loro è solo, perso in quel tratto di vita in cui nessuno sembra capirti e vorresti che tutto andasse dall’altra parte. Invertire il corso per vivere la propria speranza: è questa la loro battaglia». Così descrive Pietro Castellitto la sua opera prima, I Predatori, in concorso nella sezione Orizzonti della Mostra del Cinema di Venezia. Il figlio di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini aveva già presenziato al Lido nel 2018 come co-protagonista nel film di Emanuele Scaringi La Profezia dell’Armadillo (in concorso sempre a Orizzonti); due anni dopo vi arriva con un’opera interamente concepita da lui, dov’è interprete, sceneggiatore e regista.

I Predatori racconta la storia di due famiglie diametralmente opposte, l’una borghese e intellettuale, l’altra proletaria e fascista, che il caso porterà a fare incontrare imprimendo più di una svolta ai destini dei rispettivi componenti. 

I PREDATORI
Italia, 2020. Regia Pietro Castellitto, Interpreti Massimo Popolizio, Manuela Mandracchia, Giorgio Montanini, Dario Cassini, Pietro Castellitto, Anita Caprioli, Marzia Ubaldi, Antonio Gerardi Durata 109’

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.