Il film del giorno: Mona Lisa and the Blood Moon

A Venezia 78 il (super)potere è nelle mani degli esclusi, dei discriminati, dei diversi: non solo con i Freaks Out di Gabriele Mainetti, ma anche con la protagonista del nuovo film di Ana Lily Amirpour, Mona Lisa and the Blood Moon. Al centro, una donna con abilità paranormali evasa da un manicomio. Una fuga che la porterà a New Orleans, dove dovrà sopravvivere servendosi anche delle sue capacità fuori dal comune. Non può che puntare alto, la regista (nata nel Regno Unito, di origini iraniane e naturalizzata americana) che proprio al Lido nel 2016 si è aggiudicata il Premio Speciale della Giuria con The Bad Batch: cruda e irriverente allegoria dell’America in crisi, tra bande cannibali e ambigui santoni in un Texas post-apocalittico dove sono scaricati i rifiuti della società. Prima ancora, però, la cineasta si era rivelata col lungometraggio d’esordio A Girl Walks Home Alone at Night (2013), da lei stessa definito uno «spaghetti western iraniano a base di vampiri»: recitato in persiano ma intriso di cultura pop occidentale, in un bianco e nero espressionista sullo sfondo di una città (l’immaginaria Bad City) degradata e alienante. Erano già chiari i tratti salienti del cinema di Amirpour: dalla postmoderna contaminazione di generi e tradizioni alla predilezione per personaggi (soprattutto femminili) anomali e marginali. Nel frattempo, la regista si è cimentata anche con la serialità (Legion, Castle Rock, The Twilight Zone). E se con The Bad Batch aveva diretto star come Keanu Reeves e Jason Momoa, in Mona Lisa and the Blood Moon il cast comprende Jeon Jong-seo (Burning – L’amore brucia), Kate Hudson (Golden Globe per Quasi famosi, vista quest’anno anche in Music) e Craig Robinson (The Office, Ghosted, Songbird). Un racconto «sorprendente, coloratissimo e funky» (per citare il Direttore di Venezia 78 Alberto Barbera), una cineasta indie in ascesa, una rinnovata attenzione alle storie e ai talenti femminili (tanto più “di genere”) nell’anno della Palma d’oro a Titane: gli ingredienti perché la Mona Lisa di Amirpour sbanchi ci sono tutti.

Scheda tecnica:

Mona Lisa and the Blood Moon (id.)

Usa, 2021 Regia Ana Lily Amirpour Interpreti Kate Hudson, Jeon Jong-seo, Craig Robinson, Evan Whitten, Ed Skrein Durata 1 h e 46’