Domenica 13 Settembre 2020

Il film di oggi: “Saint-Narcisse” di Bruce LaBruce

Il cinquantaseienne scrittore, regista, fotografo e sceneggiatore canadese Bruce LaBruce vanta una filmografia dove il cinema indie si fonde alla pornografia gay (L.A. Zombie, 2010). Il suo approccio si ammorbidisce in Gerontophilia (2013), definito come un Harold e Maude gay e questa volta gioca sul paradosso.

Nel Canada del 1972 Dominic, ventidue anni, è innamorato di se stesso e passa il tempo scattandosi selfie. Alla morte della nonna Dominic scopre che la madre non è morta di parto come lui credeva, ma vive in esilio con un’altra donna molto più giovane e che in un monastero c’è il suo gemello, Daniel (entrambi sono interpretati da Félix-Antoine Duval), cresciuto da un prete depravato. I fratelli si ritrovano, ricongiungendosi anche con la madre: un incontro di sesso, vendetta e redenzione.

SAINT-NARCISSE
Canada, 2020 Regia Bruce LaBruce Interpreti Félix-Antoine Duval, Tania Kontoyanni, Alexandra Petrachuck, Andreas Apergis Durata 101’