Domenica 13 Settembre 2020

SIC in rosa, tre registe si aggiudicano i premi principali

La Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani nell’ambito della 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia ha assegnato ieri i premi della 35esima edizione.

La giuria internazionale composta da Wendy Mitchell, Eugenio Renzi e Jay Weissberg ha assegnato il Gran Premio Settimana Internazionale della Critica a Hayaletler (Ghost), l’opera prima della regista turca Azra Deniz Okyay (Turchia, Francia, Qatar). Il Premio Circolo del Cinema di Verona, assegnato da una giuria composta da soci under 35 del Circolo di Verona e destinato al film più innovativo della sezione, è andato a Pohani Dorogy (Bad Roads) di Natalya Vorozhbit (Ucraina), mentre il Premio Mario Serandrei – Hotel Saturnia per il Miglior Contributo Tecnico, assegnato da un’apposita commissione di esperti composta da Marianna Cappi, Adriano De Grandis e Francesco Di Pace, è andato al film Topside degli statunitensi Celine Held e Logan George (USA) per la scenografia di Nora Mendis e il montaggio di Logan George.

Topside di Celine Held, Logan George

Nell’ambito della quinta edizione di [email protected] (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della Critica) la giuria composta dai produttori cinematografici Nicola Giuliano, Donatella Palermo e Giovanni Pompili ha selezionato i seguenti vincitori tra i sette cortometraggi in concorso: il Premio al Miglior Cortometraggio a Jador di Simone Bozzelli (Italia), il Premio alla Migliore Regia è andato a Le Mosche di Edgardo Pistone (Italia) e il Premio al Miglior Contributo Tecnico a Gas Station di Olga Torrico.