Cronache dal Festival – Video e photogallery

La svolta

Dopo il primo corto Cani di razza (2017), Riccardo Antonaroli firma il suo primo lungometraggio con La svolta, presentato fuori concorso al TFF39. Un progetto nato dalla collaborazione con il produttore Francesco Cimpanelli e gli sceneggiatori Roberto Cimpanelli e Gabriele Scarfone: «Appena ho letto la sceneggiatura, l’ho sentita subito mia, era esattamente quello che avrei voluto fare come opera prima» spiega Antonaroli, che per il suo debutto ha scelto giovani attori di talento come Brando Pacitto, Andrea Lattanzi e Ludovica Martino. «L’ho trovata una storia molto coraggiosa e commovente, meritava di essere raccontata. Per questo ho accettato subito la proposta» ha spiegato la Martino, presente a Torino. In collegamento da remoto, Andrea Lattanzi: «Ci ho messo molto del mio vissuto, è il primo ruolo che mi ha dato l’opportunità di esprimere fisicità e ‘cattiveria’».

Firma la colonna sonora Carl Brave con il brano omonimo, La svolta «Quando mi hanno fatto vedere il film nel mio studio, mi sono innamorato. Ci ho rivisto dentro il mio stile musicale»

Ludovica Martino
Andrea Lattanzi in collegamento per la conferenza stampa
Francesco Cimpanelli e Carl Brave
Riccardo Antonaroli, Carl Brave, Francesco Cimpanelli, Marco Poccioni, Paolo Del Brocco, Ludovica Martino e Stefano Francia di Celle

La notte più lunga dell’anno 

La notte porta con sé uno stravolgimento di prospettive che la vita quotidiana nella sua frenesia non consente di cogliere, non a caso Simone Aleandri, regista de La notte più lunga dell’anno, presentato ieri al Torino Film Festival, per questo suo esordio in un lungometraggio narrativo sceglie di ambientare la storia proprio nel giorno del solstizio d’inverno, quello in cui l’oscurità prende il sopravvento.

Ne La notte più lunga dell’anno si intrecciano, senza mai legarsi tra loro, le storie di quattro personaggi: un politico ad un passo dal baratro, una cubista che ha deciso di cambiare vita, un ragazzo coinvolto in una relazione con una donna molto più grande di lui e tre ventenni senza ambizioni in cerca di emozioni forti. Nel film spicca il ruolo di Ambra Angiolini, che interpreta Luce, un personaggio che rappresenta al tempo stesso, per analogia, il dramma e l’oscurità della lunga notte della storia e il suo opposto, ovvero la tenacia nel dolore che spinge alla ricerca di riscatto.

La notte più lunga dell’anno, nelle sale dal 27 gennaio 2022 distribuito Vision Distribution, vede anche la presenza nel cast di Massimo Popolizio e Alessandro Haber.

Ambra Angiolini, Mimmo Mignemi, Simone Aleandri, Anna Ammirati e Luigi Fedele
Ambra Angiolini e il regista Simone Aleandri
Ambra Angiolini

 

Altri padri

Presentato ieri al Torino Film FestivalAltri padri, esordio alla regia nel cinema di finzione di Mario Sesti, uscirà nelle sale il 13, 14 e 15 dicembre distribuito da Morol srlPaolo Briguglia e Chiara Francini sono i protagonisti di una storia che rovescia le consuete dinamiche narrative del racconto sui temi della coppia, della famiglia e della donna e che fonde il genere drammatico con quello thriller.

Nel film Giulio è un uomo mite e attaccato alla famiglia, ma sua moglie Annalisa ha desideri e aspettative profondamente irrisolte. Quando il marito scopre che la sua compagna sta tradendo i due si separano ma per Giulio comincia un calvario, affettivo, economico e giudiziario, via via sempre più difficile e gravoso.

Chiara Francini
Chiara Francini e Paolo Briguglia

Paolo Briguglia, Mario Sesti, Chiara Francini, Gianluca Cerasola

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.