Colin Firth compie 60 anni: buon compleanno!

Ha interpretato re, generali, padri, agenti segreti, mentori... L'englishman per eccellenza compie oggi 60 anni. Auguri!

Il grande attore britannico compie oggi 60 anni. L’abbiamo amato in film come “Valmont” di Milŏs Forman, “Il paziente inglese” di Anthony Minghella, “Shakespeare in Love” di John Madden, “L’importanza di chiamarsi Ernesto” e “Dorian Gray” di Oliver Parker, “La ragazza con l’orecchino di perla” di Peter Webber, “A Single Man” di Tom Ford, “Il discorso del re” di Tom Hooper, “La talpa” di Tomas Alfredson, “The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde” di Rupert Everett, “Il ritorno di Mary Poppins” di Rob Marshall, “Kursk” di Thomas Vinterberg, fino all’ultimo “Il giardino segreto” di Marc Munden (e molti altri).

Nato a Grayshot – nell’Hampshire – nel 1960 Colin Firth ha doppia cittadinanza inglese e italiana: i genitori, entrambi professori universitari, sono cresciuti in India, essendo sia la nonna materna sia il nonno paterno – un prete anglicano – attivi come missionari all’estero. Trascorre la sua infanzia dapprima in Nigeria, dove suo padre lavorava come insegnante, e poi nel Missouri.

Il suo debutto avviene nel 1983 al Queen’s Theatre di Londra con la pièce Another Country, di Julian Mitchell – regia di Stuart Burge – e l’anno seguente esordisce al cinema con la versione cinematografica della stessa opera, regia di Marek Kanievska ed in cui recita con Rupert Everett.

Le tappe della sua carriera in questa photo gallery.