COSA È SUCCESSO A ROBERT DE NIRO?

I fan di tutto il mondo non riescono a capacitarsene. Come è possibile che un mostro sacro del cinema come Robert De Niro sia finito sul set di film come Lo stagista inaspettato e Nonno scatenato?

I tempi in cui il grande Bob era protagonista di capolavori assoluti come C’era una volta in America e Quei bravi ragazzi sembrano lontani anni luce. Tanto che molti spettatori e critici stentano a capire cosa sia successo a De Niro. Un utente di Rotten Tomatoes ha però deciso di affidarsi alla matematica per risolvere questo arcano. Utilizzando i dati legati alla filmografia dell’attore, l’illustratore James Chapman ha elaborato un grafico che mostra il momento esatto in cui l’ex protagonista de Gli intoccabili ha iniziato a mettere a repentaglio la sua carriera con scelte artistiche alquanto discutibili.

Secondo l’analisi di Chapman il momento esatto in cui De Niro ha smesso di avere a cuore la sua carriera risale al 2002. In rete qualcuno ipotizza che Robert abbia scelto di dedicarsi a progetti meno impegnativi ma dal facile guadagno. Altri invece attribuiscono il declino all’età dell’attore a cui non verrebbero più offerti ruoli interessanti. Escludendo le collaborazioni con David O. Russell per Il lato positivo, American Hustle e Joy forse si potrebbero considerare valide entrambe le ipotesi ma c’è chi attribuisce tutto all’11 settembre. L’attacco terroristico potrebbe aver influito su De Niro, un newyorkese doc, che qualche tempo fa aveva dichiarato: «Io non ho perso qualcuno nel crollo delle Torri a Gemelle, ma dopo quegli eventi qualsiasi cosa io abbia fatto, qualsiasi cosa in cui io mi sia impegnato ha smesso di avere senso». È difficile capire esattamente cosa sia successo ma la speranza è che l’attore in futuro scelga con più accuratezza i suoi film per non offuscare la sua stella da sempre luminosissima a Hollywood.