Creepshow, il film a episodi di George A. Romero diventa una serie

Creepshow

Creepshow (1982) antologia di episodi horror contraddistinta da tocchi di umorismo macabro (scritta da Stephen King, diretta da George A. Romero, con gli effetti speciali di Tom Savini), ispirata ai fumetti horror della EC Comics, pubblicati in America dal secondo dopoguerra agli anni Cinquanta, è considerata oggi un “classico”: costato circa 8 milioni di dollari, incassò nell’anno della sua uscita nei soli Stati Uniti circa 21 milioni di dollari, diventando sempre negli USA il 37° incasso del 1982. Il film ebbe anche un sequel discreto (1987) affidato a Michael Gornick, ancora scritto da King e pure un terzo capitolo (2007, regia di Ava Clavell e James Dudelson) “apocrifo”, direct-to video, decisamente trascurabile.

Creepshow

Attualmente è in lavorazione una nuova serie che sarà lanciata nell’autunno del 2019 in esclusiva su Shudder, servizio di video on demand di AMC Network dedicato al genere horror; nella serie saranno coinvolti diversi registi (ancora top secret i nomi) e al noto maestro di make up e creature horror, Greg Nicotero, sono stati affidati la regia dell’episodio pilota e la cura degli effetti speciali. Sono stati diffusi i titoli delle varie storie e i nomi degli scrittori-sceneggiatori coinvolti, tra cui spiccano quelli di Joe Hill, figlio di Stephen King, e di Joe Lansdale:

1.  “By the Silvery Waters of Lake Champlain” di Joe Hill
2.  “House of the Head” di Josh Malerman
3.  “The Companion” di Joe Lansdale
4. “The Man in the Suitcase”di Christopher Buehlman
5.  “All Hallows Eve” di Bruce Jones
6. “Night of the Paw” di John Esposito
7. “Bad Wolf Down” di Rob Schrab

Nella foto a colori che vi mostriamo c’è lo Zio Creepy “in versione Greg Nicotero” forse fin troppo carnale ed arcigno; in attesa di vederlo in azione, per il momento continuiamo a preferirgli quello creato da Tom Savini per il film di George A. Romero, più etereo, malizioso e con uno chador avvolto sul capo.