Da Viola Davis a Cristina Comencini, il red carpet di sabato alla Festa del Cinema di Roma

Viola Davis

Con due donne, una star internazionale e una grande regista italiana, la Festa del cinema di Roma si avvia alla chiusura. La star americana Viola Davis e la regista Cristina Comencini sono state infatti le grandi protagoniste del red carpet della decima giornata della manifestazione. L’attrice statunitense, che è stata la prima afroamericana ad aggiudicarsi i premi Oscar®, Emmy e Tony, è arrivata a Roma per ricevere un premio alla carriera. Appena scesa dalla Mazda – auto ufficiale della Festa – ai tanti fan che la aspettavano è apparsa come una venera nera in total white. Si è fermata a fare foto con alcuni bambini e ha anche scherzato con i giornalisti: “Sono contenta di ricevere un premio alla carriera, vuol dire che ne ho una!”. A consegnarle il riconoscimento è stato Pierfrancesco Favino.

Cristina Comencini firma invece il film di chiusura della manifestazione, Tornare. Con lei sul tappeto rosso c’erano i protagonisti Giovanna Mezzogiorno, Vincenzo Amato, Barbara Ronchi e i giovani Marco Valerio Montesano, Beatrice Granno e Clelia Rossi Marcelli.

 

Alice nella Città, la sezione parallela della Festa, ha scelto invece di dedicare la chiusura ai bambini: giocattoli giganti, fatine e centurioni romani hanno invaso il tappeto rosso di Playmobil the Movie e accompagnato i due doppiatori J-Az e Cristina D’Avena. Il festival ha ricordato poi Gillo Pontecorvo a cento anni dalla nascita, con la proiezione della versione restaurata di Kapò. Ad assistere c’erano Anna Foglietta, Claudio Amendola e Nancy Brilli.

Carlo Verdone e Valeria Marini hanno invece accompagnato Vittorio Cecchi Gori per assistere al docufilm di Marco Spagnoli e Simone Isola Cecchi Gori una famiglia italiana. La giornata si è chiusa con l’eleganza di Ralph Lauren portata sullo schermo (e sul red carpet) dalla regista Susan Lacy autrice del documentario Very Ralph.

Maria Teresa Squillaci

(Photo Contributor: Andrea Algieri)