Diodato, il cinema secondo me

In un’intervista esclusiva a Ciak di luglio il cantautore racconta le sue vittorie, il rapporto col cinema, con Ferzan Özpetek... e Monica Bellucci. E a giorni uscirà il suo nuovo singolo, "Un’altra estate". L'estratto dal numero in edicola.

La vittoria al Festival di Sanremo, un David di Donatello per la canzone che accompagna La dea fortuna di Ferzan Özpetek, la partecipazione all’Eurovision in un’Arena deserta e davanti a un’Italia che, con la sua versione di Volare, sogna di rialzarsi: per Antonio Diodato, 39 anni ad agosto, questo inizio 2020 è stato «in- credibile».

E inatteso per quel bambino che sognava di essere Superman anche se poi, da ragazzino e a Carnevale, si vestiva come il protagonista de Il Corvo («L’ho visto a 11 anni, da solo, al cinema. Sono tornato allucinato e ancora oggi mi chiedo come sia potuto avvenire», rivela). Dopo che Fai rumore ha superato i 60 milioni tra streaming e visualizzazioni, diventando Disco di Platino, e a pochi giorni dall’uscita del suo nuovo singolo inedito, Un’altra estate (Carosello Records), ha rilasciato un’intervista a Ciak, tramite Zoom.

Da casa sua e dallo stesso divano sul quale, da solo e senza smoking, ha scoperto che aveva battuto uno dei suoi idoli, Thom Yorke dei Radiohead, e aveva vinto il David per la miglior canzone originale. Durante la chiacchierata racconta i film nei ricordi, la cotta per Monica Bellucci e quella per Anna Magnani.

E poi rivela come il cinema sia, da sempre, nel suo cuore: «era famiglia» durante l’infanzia, è stato una scelta negli anni romani dell’università e infine è stato un piacevole ritorno, quando registi come Daniele Luchetti, Marco Danieli e Ferzan Özpetek gli hanno chiesto di collaborare. E si è trovato, in quella sala buia e anonima, a sentire la sua voce sullo schermo e i commenti dei vicini. Ecco “il cinema secondo Diodato”.

Di Michela Offredi

— Continua a leggere l’intervista a Diodato su CIAK numero di luglio 2020 in edicola —

La Dea Fortuna – di Ferzan Ozpetek
Festival di Sanremo 2020