Fashion Film Festival Milano, la moda conquista il cinema

VLTN Macrogrid by The Bardos for Valentino

Grandi première, artisti da tutto il mondo, giurati d’eccellenza. La nuova edizione del Fashion Film Festival Milano (7 – 10 novembre) mantiene le sue prerogative: offrire una rassegna di qualità, aperta gratuitamenteal pubblico, che racconti il mondo della moda con proiezioni e incontri, senza dimenticare i temi di attualità come la valorizzazione dei talenti femminili e la sostenibilità ambientale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

𝗧𝗛𝗘 𝗙𝗘𝗦𝗧𝗜𝗩𝗔𝗟 𝗦𝗧𝗔𝗥𝗧𝗦 𝗢𝗡 𝗧𝗛𝗨𝗥𝗦𝗗𝗔𝗬 💥 🚀 The Fashion Film Festival Manifesto 2019, produced by our partner @collateralfilms_official, sees a curated selection of fashion films that participated in the many editions of the Festival that showcase and represent the core values that have always been part of the initiative. Inclusion, enhancing diversity, equality and the will to offer to the city of Milan an event featuring high cultural content and a strong spirit of activism. The Festival, that reached its sixth edition, is becoming an international reference point for creativity and research, breaking the rules of fashion. 7–10 November Anteo Palazzo del Cinema Free entrance: access will be granted on first come, first served basis . . . #fashionfilmfestivalmilano #fffmilano #jury #photography #fashion #art #fashionfilm #milan

Un post condiviso da Fashion Film Festival Milano (@fashionfilmfestivalmilano) in data:

All’Anteo Palazzo del Cinema saranno quindi proiettati oltre 200 fashion film della Selezione Ufficiale. «Un branded content è un prodotto con un fine commerciale e pubblicitario, invece il fashion film è un prodotto cinematografico che vuole arrivare agli spettatori attraverso un linguaggio diverso» spiega la fondatrice Constanza Cavalli Etro.

Constanza Cavalli Etro by Pablo Arroyo for Ciak

«Siamo onorati di avere come Presidente della Giuria Giorgio Armani, il primo a fare dialogare moda e cinema». Ma non è tutto. Al #FFFMilano ci sarà spazio anche per le anteprime di due documentari dedicati a insuperabili fotografi di moda, Peter Lindbergh: Women’s Stories e The Times of Bill Cunningham.