Da Lucia Bosé a Vinicio Marchioni, le star della settima giornata della Festa del Cinema di Roma

Vinicio Marchioni

Jennifer Lopez era la grande assente (annunciata), ma quello di Hustlers è stato comunque il red carpet principale della settima giornata della Festa del Cinema di Roma. La prima ad arrivare alla presentazione del film, è stata la regista Lorene Scafaria. Elegantissima in smoking e incredibilmente disponibile con i fan, appena è scesa dalla Mazda che l’ha accompagnata sul tappeto rosso, è stata accolta dal direttore artistico Antonio Monda e dalla presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli.

In mancanza di J.Lo e delle altre protagoniste, a portare glamour alla presentazione del film ci hanno pensato gli ospiti: la cantante Loretta Goggi, la cestista e modella Valentina Vignali, il presidente di Lucky Red Andrea Occhipinti, il coreografo Luca Tommassini, che ha insegnato la Pole Dance a Jennifer Lopez (nel film interpreta una spogliarellista). La più fotografata è stata la cantante Rochelle, che ha attraversato il tappeto rosso “coperta” solo da una rete dorata.

Il regista Jesper Ganslandt e l’attore svedese Matias Varela (nel cast della serie tv Narcos) hanno accompagnato il film 438 Days. Il fuoriclasse del calcio Gabriel Batistuta è stato il grande ospite del programma della giornata di Alice nella Città, la sezione parallela del festival. Tantissimi fan dell’ex centravanti di Fiorentina, Roma e Inter hanno accolto il campione che presentava il docufilm sulla sua vita El numero nueve, del regista Pablo Benedetti.

Sempre a Casa Alice, sono arrivati i protagonisti del lungometraggio Stay Still: la regista Elisa Mishto (in dolce attesa), l’attrice Natalia Belitski e la star della musica elettronica Apparat, che cura la colonna sonora. Intramontabile il fascino di Lucia Bosè, sul tappeto rosso della Festa del Cinema per presentare il libro che racconta la sua vita. Uno dei fan aveva portato le locandine di decine dei sui film e ha chiesto l’autografo su tutti: “Mi amano! Vorrà dire che me lo merito” ha commentato lei, che ha concesso foto e selfie a tutto il pubblico.

A chiudere la giornata è stato Vinicio Marchioni. L’attore-regista, ha portato alla Festa del Cinema di Roma, nella sezione Riflessi, Il terremoto di Vanja – Looking for Cechov, un docufilm che parte dal capolavoro di Cechov per indagare l’immobilità italiana post-terremoto, con la voce di Toni Servillo.

Maria Teresa Squillaci

(Photo Contributor: Andrea Algieri)