BOX OFFICE: “ALLA RICERCA DI DORY” SUBITO IN TESTA

Dopo l’abbuffata di cinema di mercoledì, che, grazie all’iniziativa dell’ingresso a 2 euro aveva richiamato in sala quasi 600 mila spettatori, numeri eccezionali per un giorno feriale, si aspettava con una certa curiosità l’esito degli incassi di ieri, giovedì 15 settembre. Naturalmente i numeri del giorno precedente non si sono ripetuti, ma le presenze complessive, 170 mila biglietti staccati, sono state in ogni caso superiori al giovedì della precedente settimana. Merito in particolare dell’attesissimo Alla ricerca di Dory, che, lanciato in 685 schermi, ha richiamato in sala quasi 77 mila spettatori per un incasso di 506 mila euro.

Alle spalle dell’animazione Pixar, continua a brillare Io prima di te, anche ieri al secondo posto, con un incasso superiore ai 100 mila euro per un totale già arrivato a 5,4 milioni di euro. Buon esordio anche per Trafficanti che con 246 copie ha sfiorato i 100 mila euro e per l’evento speciale The Beatles: Eight Days a week con 89 mila euro. Più indietro le altre novità della settimana: L’estate addosso, nonostante un ampio numero di copie in programmazione, 377 per la precisione, si ferma a 65 mila euro; Questi giorni con 84 schermi occupati ne totalizza poco più di 8 mila. Mentre Tommaso uscito la scorsa settimana precipita ieri al 16° posto del box office con 7 mila euro di incasso. In altre parole, dopo un primo semestre positivo, il cinema italiano, nonostante il trampolino veneziano, stenta a riprendere quota. In questo avvio di stagione sono Escobar, diretto da Andrea Di Stefano, ma produttivamente francese, ha superato quota un milione di euro.

Nessun Articolo da visualizzare