BOX OFFICE: “INFERNO” SEMPRE IN TESTA

Nessuna novità in testa al box office: ai primi due posti, nonostante il fisiologico calo di presenze rispetto ad una settimana fa, si confermano nell’ordine Inferno e Pets-Vita da animali. Fra giovedì e domenica il thriller con Tom Hanks rastrella 2,7 milioni di euro e porta il proprio totale a 8,5 milioni. Pets, con una settimana in più di programmazione, siano al terzo weekend, ne incassa 1,6 milioni per un totale  di 10,8. Alle spalle dei due film fenomeni del momento si piazzano tre novità: Jack Reacher-Punto di non ritorno con 894 mila euro per 343 copie in distribuzione; I baby sitter 651 mila con 344 schermi occupati e Cicogne in missione, che, frenato dalla tenitura di Pets, rastrella 643 mila euro con 315 copie. E ancora a proposito di novità, non sfondano American Pastoral 348 mila euro con 190 copie; parte male Piuma 229 mila euro con 252 schermi occupati, mentre ottiene una buona performance Io, Daniel Blake, che, arrivato in sala solo venerdì, per rispettare la contemporanea dell’uscita europea, incassa 337 mila euro con 105 copie, ottenendo, dopo quella di Inferno, la migliore media schermo del week end.

Intanto Qualcosa di nuovo, approdato in sala la scorsa settimana, è diventato, come nelle previsioni, il film italiano di maggior incasso della stagione. La commedia di Cristina Comencini limita le perdite rispetto all’esordio di una settimana fa, solo il 25% in meno, fra giovedì e domenica incassa 582 euro per un totale di 1,6 milioni. Non si tratta di un risultato clamoroso, ma rappresenta comunque un segnale di pallida ripresa per la produzione nazionale, che fino ad ora aveva inanellato una costante serie di flop.

Nessun Articolo da visualizzare