BOX OFFICE: “LA RAGAZZA DEL TRENO” ESORDISCE SECONDO

Quasi 4 milioni di euro in nove giorni di programmazione: prosegue la marcia trionfale di Doctor Strange, che, anche nella giornata di ieri, si conferma al vertice del box office respingendo l’assalto delle novità in uscita. Con 149 mila euro incassati giovedì, Doctor Strange ha superato anche l’atteso thriller La ragazza del treno, che, lanciato su 333 schermi, nella giornata d’esordio, ha rastrellato 115 mila euro.

Molto più lontane le altre novità della settimana: Non si ruba in casa dei ladri 49 mila euro per 281 copie; Sausage Party 35 mila con 179 copie; 7 minuti 19 mila con 198 copie. Sul risultato dei primi due film, appena citati, pesa la concorrenza di prodotti analoghi; perché le commedie italiane in programmazione in questi giorni sono numerosissime e In guerra per amore, uscito la scorsa settimana, appare in ascesa, tanto che ieri il film di Pif è salito al terzo posto del box office, incassando 66 mila euro. Quanto al genere animazione fra i tredici maggiori incassi della giornata di ieri ci sono ben quattro titoli: Trolls, Pets-Vita da animali e l’esordiente Kubo e la spada magica, che, lanciato su 235 schermi, si è fermato a 10 mila euro. Ancora una volta non resta che auspicare una maggiore razionalizzazione nella politica distributiva, che, troppo selvaggia, provoca inevitabili e generalizzate conseguenze negative su tutto il mercato.

Nessun Articolo da visualizzare