BOX OFFICE: “THE CONJURING” SEMPRE IN VETTA ALLA CLASSIFICA

La chiusura estiva di un discreto numero di sale, la mancanza di un film trascinatore e la concorrenza degli Europei di calcio arrivati alla fase finale – ieri era in programma il primo quarto ad eliminazione diretta – fanno precipitare incassi e presenze in sala. Nella giornata di giovedì 30 giugno nei cinema italiani si sono staccati complessivamente poco più di 73 mila biglietti, oltre ventimila meno rispetto a giovedì 23 giugno, per un incasso totale di 409 mila euro.

Per la seconda settimana consecutiva, nettamente in testa al box office è The Conjuring-Il caso Enfield, che rastrella 92 mila euro, quasi il triplo rispetto al film piazzatosi al secondo posto, la novità Cattivi vicini 2, che, lanciato su 256 schermi, ha totalizzato 39 mila euro. Terzo posto per Angry Birds con 33 mila euro e un totale, alla terza settimana di programmazione, di 2,4 milioni. Fra le altre novità, il risultato migliore lo ottiene, non a caso, My bakery in Brooklyn, film destinato principalmente ad un target femminile, presumibilmente meno interessato al calcio, che esordisce con 31 mila per 103 schermi, facendo meglio di La battaglia degli imperi-Dragon Blade che incassa 28 mila euro con 192 copie; Ratchet & Clank, 19 mila euro con 171 copie e American Ultra 15 mila con 126 schermi occupati.

In questo scorcio di stagione il cinema italiano è praticamente desaparecido: fra i primi 25 incassi di ieri le presenze nazionali si limitano a Ciao Brother al decimo posto e La pazza gioia al 14°. Il film di Virzì sta realizzando una lunga tenitura e, dopo sette settimane di programmazione, è arrivato a 5,6 milioni di euro.

Nessun Articolo da visualizzare