“Free State of Jones” su TIMVISION: l’epopea di Matthew McConaughey contro lo schiavismo

Dall’Oscar per Dallas Buyers Club in poi, Matthew McConaughey sembra diventare più incisivo e maturo ad ogni nuovo film. Come in Free State of Jones, disponibile su TIMVISION, la storia vera di Newt Knight che nell’America del 1862, in piena Guerra di Secessione, mise insieme una sorta di piccolo esercito di neri in fuga dallo schiavismo, poveri contadini e disertori. Il suo scopo? Opporsi all’esercito ufficiale che affamava il popolo e alla pratica dello schiavismo, forte anche del suo amore per la ex schiava Rachel, che non ha mai potuto sposare. Il film è un vibrante spaccato storico dell’epoca, con accuratissime ambientazioni e un buon cast. Ma i pezzi forti sono il protagonista, sudicio, ferito eppure coriaceo nell’affermare il valore di tutte le vite, e una sceneggiatura ricca di battute capitali sulla giustizia sociale (“In qualche modo, da qualche parte, c’è sempre qualcuno che è il negro di qualcun altro”, dice Newt).

Guarda Free State of Jones su TIMVISION!

«Mi sono seduto con il regista Gary Ross a parlare del soldato ribelle Newton Knight e ho subito immaginato la Secessione americana come un simbolo di guerriglia radicale», ha raccontato a Ciak Matthew McConaugheyGirare in Louisiana e nel Mississippi «mi ha aiutato a capire le vite di quegli uomini che volevano affrancarsi dalla Confederazione, creare comunità libere, contro ogni sorta di razzismo». Quella di Newton è anche una love story sotto assedio: «Quest’uomo ha anteposto le vite degli altri alla propria e si è battuto per il suo matrimonio con una ex schiava di colore».

La sinossi del film: Mississippi. Sopravvissuto alla battaglia di Corinth, l’agricoltore Newton Knight (1837-1922) guida altri proprietari terrieri e schiavi locali nella Guerra Civile. Un ribelle contro altri ribelli. Ricordato come “la guerra di un uomo ricco e il combattimento di un uomo povero”, il capitolo che ha portato la Contea di Jones a separarsi dagli Stati della Confederazione, con la creazione dello Stato libero di Jones resta, prima di tutto, una rivolta economica e di rivendicazione dei diritti, un movimento di disertori provenienti da ogni esercito e regione. Dopo aver perso tutto e riconquistato la libertà, il soldato sudista sposerà l’ex schiava Rachel dando vita alla prima comunità interraziale. L’epitaffio sulla lapide del leader della Compagnia di Knight recita: «Egli ha vissuto per gli altri».

Guarda Free State of Jones su TIMVISION!