Game of Thrones, scelto il primo attore della serie prequel ‘House of the Dragon’

Paddy Considine è il primo attore scelto per comporre il cast di "House of Dragons", serie prequel di Game of Thrones

HBO ha selezionato il primo attore che comporrà il cast di “House of the Dragon”, la serie di prequel di Game of Thrones: si tratta dell’attore inglese Paddy Considine.

Variety ha reso noto che Considine ha concluso un accordo per recitare nel ruolo di re Viserys I, colui che, come i fan più appassionati della saga creata da George R.R. Martin già sapranno, governò Westeros circa 100 anni dopo la Conquista di Aegon. Un uomo affettuoso, gentile e rispettabile, Viserys vuole solo portare avanti l’eredità di suo nonno, ma i suoi figli, Rhaenyra e Aegon II, alla fine avrebbero combattuto una guerra civile per il trono che divenne nota come la Danza dei Draghi.

La serie prequel “House of the Dragon” sarà composta da 10 episodi ambientati qualche centinaio di anni prima gli eventi di Game of Thrones e si focalizzerà sulla storia della Casa Targaryen. George Martin è co-creatore della serie insieme a Ryan Condal, mentre Miguel Sapochnik e Condal saranno co-showrunners e produttori esecutivi insieme a Martin e Vince Gerardis. Sara Lee Hess sarà scrittrice e produttrice esecutiva mentre Sapochnik dirigerà anche l’episodio pilota e gli episodi aggiuntivi. L’uscita della serie è prevista per il 2022.

Chi è Paddy Considine

Classe 1974, Considine ha debuttato sul grande schermo nel 1999 nel film A Room for Romeo Brass, diretto dall’amico Shane Meadows. Nel 2003 si cimenta con uno dei suoi ruoli più noti, ovvero quello di Johnny nel film di Jim Sheridan In America – Il sogno che non c’era, per il quale ottiene numerose candidature a premi come il Satellite Award, lo Screen Actors Guild Award e il British Independent Film Award.

Nel 2004, dopo aver recitato in My Summer of Love, interpreta e co-sceneggia, con l’amico Shane Meadows, Dead Man’s Shoes – Cinque giorni di vendetta, per il quale vince il premio come miglior attore britannico agli Empire Awards 2005. Nel 2005 ottiene la sua prima parte ad Hollywood nel film di Ron Howard Cinderella Man – Una ragione per lottare, dove recita al fianco di Russell Crowe. Nel 2007, dopo aver lavorato nella commedia d’azione Hot Fuzz, torna ad Hollywood, questa volta al fianco di Matt Damon in The Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo. Nello stesso anno vince il Leone d’argento per il miglior cortometraggio alla 64ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia grazie al cortometraggio Dog Altogether, la lui scritto e diretto ispirandosi alla vita di suo padre. Negli ultimi anni Considine ha recitato in Blitz, Now is Good, La fine del mondo, Child 44, Macbeth e Morto Stalin se ne fa un altro.
Per il piccolo schermo segnaliamo le sue partecipazioni in Peaky Blinders, Informer, The Outsider e The Third Day.