Box office: Gli Incredibili 2 e The Nun stabiliscono il nuovo record stagionale

gli-incredibili-2

Gli incredibili 2 e The Nun – La vocazione del male fanno schizzare il mercato al nuovo record stagionale. Da giovedì 20 a domenica 23 settembre nei cinema controllati da Cinetel si sono staccati 1,3 milioni di biglietti, per un incasso complessivo di 9,3 milioni. Poco meno di un milione di presenze le hanno fatto registrare i due film citati, il cui incasso complessivo è stato di 6,6 milioni.

L’animazione con i supereroi, lanciato su 853 schermi, ha raccolto 4,2 milioni di euro, facendo meglio del primo capitolo, che, alla fine del week end d’esordio, aveva totalizzato 3,8 milioni. Ma la sorpresa maggiore è arrivata da The Nun, che, con 441 schermi occupati, ha rastrellato 2,4 milioni di euro, facendo registrare un’entusiasmante media copia, 5,5 mila euro, la migliore del fine settimana. In soli quattro giorni, l’horror con la suora satanica ha di fatto incassato quanto fece il precedente capitolo The Conjuring – Il caso Enfield a fine sfruttamento.

A completare il podio settimanale, benché a distanza abissale dai due film fenomeno, c’è una terza novità: Una storia senza nome, che, con 321 copie, ha totalizzato 365 mila euro. Quanto agli altri esordi, tutti lanciati con un numero ristretto e in alcuni casi ristrettissimo di copie, non si segnalano risultati interessanti. Un figlio all’improvviso ha incassato 71 mila euro con 118 schermi occupati; Un amore così grande 47 mila nonostante le 137 copie; La banda Grossi 19 mila con 24 copie; Lola+Jeremy solo 10 mila con 174 schermi occupati, per una media copie ingiustamente deprimente. In una settimana segnata da un numero eccessivo di uscite, che hanno inevitabilmente penalizzato i film più deboli, lancio ristretto per due film italiani, reduci rispettivamente dai festival di Locarno e Venezia: per Sembra mio figlio poco meno di 7 mila euro con 12 copie, per Saremo giovani e bellissimi poco più di 6 mila con una copia in meno.