Greta Scarano e Riccardo Scamarcio protagonisti di “La scorta di Borsellino – Emanuela Loi” in onda il 28 gennaio

Greta Scarano e Riccardo Scamarcio sono i protagonisti di La scorta di Borsellino – Emanuela Loi in onda il 28 gennaio su Canale 5. Il terzo film della fortunata serie Liberi Sognatori ripercorre la storia della giovanissima poliziotta vittima della strage di via D’Amelio che il 19 luglio del 1992 uccise il giudice Borsellino e la sua scorta.

Greta Scarano interpreta Emanuela. Nata e cresciuta in Sardegna e appassionata del suo lavoro come della vita, Loi voleva fare l’insegnante, ma la sorte l’aveva portata da un’altra parte. Era andata ad accompagnare la sorella per quel concorso in Polizia, ma alla fine era stata lei ad essere scelta. Arruolatasi all’età di vent’anni, dopo il diploma magistrale, aveva fatto il suo percorso prima alla scuola allievi di Trieste e poi direttamente a Palermo.

Nel giro di due anni era stata affidata al commissariato di Palermo Libertà e da lì in poi i primi incarichi come il piantonamento al boss Francesco Madonia. Nonostante tutto a Palermo si era ambientata bene, aveva creato un gruppetto stretto di amicizie isolane, ma quello che piaceva in particolare a Emanuela era muoversi con il camper della polizia che le consentiva di stare in mezzo alla gente di Palermo. Emanuela era però anche affascinata dal lavoro delle scorte e aveva fatto amicizia con il caposcorta di Falcone, Antonio Montinaro, che nel film ha il volto di Riccardo Scamarcio.

Montinaro fu uno degli agenti uccisi nell’attentato di Capaci e, anche in sua memoria, Emanuela aveva deciso di mettersi a disposizione per fare parte della scorta del giudice Borsellino. Il 19 giugno del 1992 Emanuela è stata uccisa in via D’Amelio. Quel giorno è diventata la prima donna poliziotto morta in servizio, uccisa dalla mafia. La scorta di Borsellino – Emanuela Loi racconta quindi la drammatica storia di coraggio e senso del dovere di una giovane ragazza, solo in apparenza una come tante, che ha scelto di dedicare la sua vita alla giustizia.