Edoardo de Angelis e Hanif Kureishi: l’incontro con Ciak a Sorrento

Doppio appuntamento speciale per Ciak agli Incontri del Cinema di Sorrento con il grande sceneggiatore e scrittore Hanif Kureishi e il regista e sceneggiatore Edoardo De Angelis per parlare dei loro prossimi progetti, di multiculturalismo e di come rappresentare un mondo in costante cambiamento.

Il tema dell’incontro tra culture riguarderà anche il nuovo film di Edoardo De Angelis, Il vizio della speranza, che sarà girato come il pluripremiato Indivisibili a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Una terra particolare che, per De Angelis, conserva un significato ancestrale, quasi magico: «Viviamo in luoghi talmente antichi che è sempre più stimolante guardarli con gli occhi di chi è arrivato da poco, perché ci vedono una forma di propria novità. Sono loro che danno a loro la forza di una novità e di uno sguardo. Portano storie nuove, vengono da lontano ma ci assomigliano in maniera così sorprendente».

 

Scrittore e sceneggiatore, di padre pakistano e madre britannica, Hanif Kureishi ha sempre raccontato le esperienze urbane di multiculturalismo e contaminazione. Dai suoi romanzi, in cui sono affrontati temi quali l’emarginazione delle minoranze e le complesse relazioni che si intrecciano nelle nuove società multietniche, il cinema ha tratto molti film indimenticabili a partire da My Beautiful Laundrette di Stephen Frears, per la sceneggiatura del quale riceve una nomination agli Oscar nel 1984, e poi Intimacy, il suo terzo romanzo, portato sul grande schermo da Patrice Chéreau vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino. Il film Venus (2006), scritto da Kureishi, vale a Peter O’Toole un Golden Globe e una nomination agli Oscar.