Henry Cavill sul suo Sherlock Holmes: “Sarà molto diverso dal tradizionale genio misogino”

Henry Cavill spiega come sarà il suo Sherlock Holmes in "Enola Holmes" in arrivo su Netflix il 23 settembre.

Henry Cavill è pronto a togliersi i panni di Superman e indossare quelli di Sherlock Holmes. L’attore è infatti protagonista di Enola Holmes, pellicola incentrata sulla meno conosciuta sorella di Sherlock, Enola (interpretata da Millie Bobby Brown), in arrivo su Netflix il 23 settembre.

Ecco cosa ha raccontato Cavill in un’intervista a Radio Times:

“Questo Sherlock sarà diverso dal tradizionale genio misogino che tutti conosciamo. Enola ammorbidisce Sherlock e gli fa aprire il suo cuore, a cui non abbiamo avuto accesso in altre occasioni”

Parlando di cose in comune con il suo personaggio, Cavill ha detto:

“Non sono sicuro di avere un occhio allenato come quello di Sherlock, capace di vedere tutti questi dettagli folli, ma sicuramente non mi arrenderei mai se fossi un investigatore. Sono ostinato e determinato, e sono solito scavare fino in fondo alle cose. Non ci stanchiamo mai delle storie dei detective, perché possiamo competere con questi incredibili geni e se ci riusciamo, abbiamo un enorme senso di soddisfazione. Se invece non ci riusciamo, rimaniamo comunque soddisfatti dalla rivelazione finale. Mia madre era estremamente brava in questo”.

“È stato molto divertente interpretare un ruolo così iconico, anche perché  con il fatto che la protagonista principale è Enola e non Sherlock ho avuto molta meno pressione. Non sarà confrontato direttamente con le versioni di Benedict Cumberbatch e Robert Downey Jr.”