I 40 ANNI DI LEONARDO DICAPRIO: 10 RUOLI PER I QUALI LO AMIAMO

È stato un sex symbol e l’attore più pagato del mondo, ha conquistato donne bellissime, ha lavorato con gli artisti più importanti di Hollywood (pur non avendo mai vinto un Premio Oscar!) e anche nel sociale ha lasciato la sua indelebile impronta: Leonardo DiCaprio compie oggi 40 anni e noi di Ciak vogliamo festeggiarlo con una gallery dedicata ai 10 personaggi che gli (e ci) hanno cambiato la vita:

 

TobyVoglia di ricominciare (1993)

A 19 anni, e al suo terzo film, Leo dimostra subito di che pasta è fatto tenendo testa a Robert De Niro nel drammatico Voglia di ricominciare dove interpreta Toby, un ragazzo difficile che non accetta Dwight (De Niro) come patrigno.

 

Arnie GrapeBuon compleanno Mr. Grape (1993)

Nel toccante film di Lasse Hallström, DiCaprio è il tenerissimo Arnie, ragazzino ritardato che riceve le cure amorevoli del fratello Gilbert (Johnny Depp). E arriva la prima nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista.

Romeo-Romeo + Giulietta di William Shakespeare (1996)

Romeo ha il viso d’angelo di DiCaprio nella rivisitazione postmoderna della tragedia shakespeariana firmata dall’australiano Baz Luhrmann. E con questo ruolo Leo scala un altro gradino verso il successo.

Jack DawsonTitanic (1997)

La svolta definitiva della carriera la deve a James Cameron che, dopo aver considerato gente come Billy Crudup, Stephen Dorff e Matthew McCounaghey, lo sceglie come interprete di Jack Dawson. A bordo del maestoso transatlantico si consuma l’amore tra Jack e Rose (Kate Winslet). Titanic si aggiudica 11 premi Oscar, incassa 1.8 miliardi dollari e trasforma Di Caprio in un idolo assoluto per milioni di ragazzine che tenteranno di invadere la sua privacy in ogni modo possibile e immaginabile.

 

Amsterdam VallonGangs of New York (2002)

Il 2002 è l’anno dell’inizio del lungo sodalizio con Martin Scorsese. DiCaprio è il ragazzo in cerca di vendetta Amsterdam Vallon e recita accanto a un mostro sacro come Daniel Day-Lewis. Ma il pubblico si ricorderà soprattutto delle scene bollenti con Cameron Diaz.

 

 

Frank Abagnale jr.-Prova a prendermi(2002)

Anche Steven Spielberg vuole lavorare con DiCaprio e fa carte false pur di averlo nel ruolo del truffatore Frank Abagnale jr. Leo impegnato in un ruolo brillante finisce per fare ombra a un certo Tom Hanks.

 

Dom CobbInception (2010)

Nel 2010 arriva un’altra collaborazione illustre, quella con Christopher Nolan, e un altro ruolo dalla forte carica emotiva. Dom Cobb è il “ladro dei sogni” dalla psicologia impossibile da decifrare.

 

J. Edgar Hoover-J.Edgar(2011)

Stavolta è il grande Clint Eastwood a volerlo alla sua corte come interprete di J.Edgar Hoover, il più importante e ambiguo direttore nella storia dell’FBI. E DiCaprio è ancora una volta bravissimo nel tratteggiare il carattere di un uomo talmente potente da essere temuto persino dal Presidente degli Stati Uniti.

 

Calvin J. Candie-Django Unhained(2012)

Nel 2012 si concretizza una collaborazione, quella tra DiCaprio e Quentin Tarantino, che il regista inseguiva da tempo (QT lo voleva già in Bastardi senza gloria per il ruolo del colonnello Hans Landa). Nel libero rifacimento di Django, film del 1968 con Franco Nero, Di Caprio interpreta con aria divertita il ricco schiavista Calvin J. Candie e riceve una nomination come miglior attore non protagonista ai Golden Globe 2013.

 

Jordan BelfortThe Wof of Wall Street (2013)

L’interpretazione, assolutamente senza limiti con il piede sempre schiacciato sull’acceleratore, del controverso broker Jordan Belfort vale a Leo DiCaprio, alla sua quinta collaborazione con Scorsese, l’ennesima Nomination agli Oscar, ma anche stavolta non sarà lui a stingere tra le mani l’ambita statuetta.

Daniele Pugliese