IL MIO AMICO NANUK

Midnight Sun, Usa/Canada 2014 Regia Roger Spottiswoode, Brando Quilici Interpreti Dakota Goyo, Goran Visnjic, Bridget Moynahan Sceneggiatura Hugh Hudson, Bart Gavigan Produttore Karine Martin, Brando Quilici, Rob Heydon, Kim Todd Distribuzione Medusa Durata 1h e 38′

In sala dal 

13 novembre

Si è avvicinata troppo a un centro abitato, per questo un’orsa polare viene catturata e trasportata assai lontano dalla città. Nessuno si è accorto però che il suo cucciolo è rimasto intrappolato nel garage di Luke, quattordicenne orfano di padre che se lo porta in camera deciso a riportare il piccolo a mamma orsa. Con l’aiuto di Maktuk, guida inuit che conosce bene le ostili terre dell’Artico Canadese, il ragazzino partirà per un rischioso viaggio fino all’estremo nord, tra tempeste, crolli di ammassi di ghiaccio, branchi di orsi polari, iceberg giganti.

Diretto da Roger Spottiswoode e Brando Quilici (figlio del grande documentarista Folco) che firma le spettacolari sequenze artiche, il film è un classico romanzo di formazione che racconta il passaggio dall’infanzia all’età adulta del giovane protagonista. A rubare la scena è però l’irresistibile orsetto polare, vera star del film, piccola perla di tenerezza nella maestosità del minaccioso paesaggio artico. Risultato di anni di ricerca e di riprese effettuate da Quilici nell’Artico, dove ha studiato da vicino gli orsi polari e la vita quotidiana delle comunità più remote alle prese con condizioni durissime, il film rimanda all’epica asciutta di Jack London creando un gioco di specchi tra i conflitti emotivi e familiari e gli ambienti estremi e brutali in cui si muovono i protagonisti. Nei panni di Maktuk, ritenuto responsabile della morte del padre di Luke, c’è Goran Visnjic, ex sciupafemmine della serie televisiva ER – Medici in prima linea, ora attivamente impegnato con gruppi animalisti in difesa delle specie selvatiche.

Alessandra De Luca