“Il Principe Cerca Moglie 2” passa da Paramount a Amazon Studios: prevista uscita in streaming

Un altro titolo sta per passare alla distribuzione streaming: "Il Principe Cerca Moglie 2" sarà venduto ad Amazon per circa 125 milioni di dollari

Coming 2 America sta per passare dalla Paramount ad Amazon Studios. L’accordo, come rivela Variety, si sta attualizzando in queste giorni, con la Paramount che sta negoziando per vendere il sequel dell’amato cult anni Ottanta a circa 125 milioni di dollari. Il passaggio ad Amazon implicherebbe una distribuzione in streaming, la cui data d’uscita dovrebbe essere stata fissata per il 18 dicembre (al momento si parla solo di Stati Uniti, mentre per l’Italia non si sa ancora nulla).

Le due aziende starebbero trattando gli ultimi dettagli, tra cui anche l’accordo su due campagne marketing legate a McDonald’s e alla marca di whiskey Crown Royal, che passerebbero ad Amazon insieme al film. L’ultima parola spetta ancora a Eddie Murphy, produttore della pellicola

La vendita sarebbe una priorità per il capo di Amazon Studios Jennifer Salke, che è alla ricerca di altri contenuti commerciali dopo le recenti acquisizioni del sequel di Borat e di Without Remorse, adattamento del romanzo di Tom Clancy diretto da Stefano Sollima e interpretato da Michael B. Jordan.

La Paramount, nel corso del 2020, ha già venduto diversi titoli alle piattaforme streaming, tra cui ad esempio Il processo ai Chicago 7 di Aaron Sorkin e Lovebirds a Netflix.

Trama Il principe cerca moglie 2

Il Principe Akeem sta per essere incoronato Re di Zamunda, quando scopre di avere un figlio di cui non aveva mai saputo niente in America: un furbo ragazzo di strada del Queens di nome Lavelle. Per onorare il desiderio espresso dal padre sul letto di morte, Akeem e Semmi partono nuovamente per gli Stati Uniti, per trovare il ragazzo e crescerlo come un principe ereditario.

Il cast

Diretto da Craig Brewer (Dolemite Is My Name), il film è interpretato da Eddie Murphy, Arsenio Hall, Jermaine Fowler, Leslie Jones, Wesley Snipes, Tracy Morgan e James Earl Jones.