IL VIAGGIO DI NORM

Norm of the North, Usa, India, 2015 Regia Trevor Wall Distribuzione Notorious Pictures Durata 1h e 26’ 

In sala dal 

5 febbraio

Cosa ci fa un orso bianco, vegano e ballerino in giro per New York in compagnia di tre lemming dispettosi e fracassoni? Sta cercando di fermare un cinico costruttore che vuol edificare il Circolo Polare Artico. L’impresa però si rivelerà piuttosto ardua… Abituati ormai al duopolio DreamWorks e Pixar, spesso si trascurano le molteplici realtà dell’animazione, dalla Illumination Entertainment dei Minions alla Aardman della pecora Shaun, fresca di nomination all’Oscar. Il viaggio di Norm – che nel titolo italiano rimanda al disneyano Il viaggio di Arlo – è figlio di una nuova realtà, uno studio indiano, Assemblage, che ha sede a Mumbai e aveva già prodotto un inedito sul koala Blinky Bill. Questa volta l’ambizione è quella di conquistare il mercato occidentale appoggiandosi all’americana Splash Entertainment con una favola ecologica.

Il protagonista è Norm, goffo orso polare che non sa cacciare, ha deciso di darsi al veganismo e, grazie al nonno, sa comunicare con gli esseri umani nella loro lingua. Considerato un incapace, l’innocuo mammifero andrà a New York per cercare di salvare il Polo, diventando un testimonial piuttosto efficace. Un paio di figure di contorno centrate (il gabbiano saggio Socrate è esilarante, così come i tre lemming pasticcioni) molta ironia, uno sguardo sulla famiglia e i suoi valori (la mamma sempre al lavoro, la figlia sognatrice) e qualche spruzzata di veleno sull’era dei social che monetizzano qualsiasi cosa (perfino il ringhio dell’orso) per un cartone che assolve pienamente al suo compito con l’ambizione di sensibilizzare i più piccoli all’ecologia. Un cartoon leggero, godibile e senza la pretesa di piacere agli adulti, anche perché spesso – chi ha detto Inside Out? – si dimentica che un film per bambini deve piacere soprattutto a loro e poi, eventualmente, anche agli adulti, non viceversa. Se avete amato Madagascar e L’era glaciale, Il viaggio di Norm non vi deluderà, anzi. Se poi volete recuperare con i vostri bambini qualche cartoon poco celebrato, allora ecco un paio di titoli da rivalutare come il tedesco Animals United e lo spagnolo Le avventure di Fiocco di neve, senza dimenticare un altro orso polare: Bernard, che trovate su Netflix.

Andrea Morandi